METALHEAD


U

UNDERWATER SLEEPING SOCIETY – “Instrumental Healthcare”

by on Feb.18, 2017, under ALBUM, U

(Svart Records) Malinconie pop dalla Finlandia. A dire il vero gli Underwater Sleeping Society non fanno pop, sicuramente non fanno metal… e pure il rock è una componente marginale in questo loro album. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDERWATER SLEEPING SOCIETY – “Instrumental Healthcare” : more...

UNDERWELL – “Plan Your Rebirth”

by on Mag.07, 2012, under ALBUM, U

(Worm Hole Death Records) E’ palese che la nostra autodistruzione è ad uno stato molto avanzato. Ci stiamo annientando con le nostre mani, suicidio di massa non cosciente, pilotato da pochi individui assetati di un potere temporale, limitato, ma causa della vicina estinzione. E se fosse possibile controllare questa distruzione ai fini di una rinascita, di un nuovo inizio, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDERWELL – “Plan Your Rebirth” : more...

UNDERWING – “Spirals” (EP)

by on Giu.01, 2019, under ALBUM, U

(Pinecone Records) Secondo EP per questa band norvegese dedita ad un interessante rock-grunge progressivo. Effettivamente emerge una forte componente grunge dall’intenzionale sporcizia dei brani, ma c’è qualcosa di cristallino che viene risaltato (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDERWING – “Spirals” (EP) : more...

UNDERWORLD COLLECTION – “Chapter 1: Collision”

by on Giu.23, 2013, under ALBUM, U

copunderworld(Autoproduzione) Gabriele Bellini (Hyena, Metamorphosis e altri progetti) è un maestro della chitarra e UnderWorld Collection è un progetto nel quale coinvolge un manipolo di chitarristi di spessore e non ancora noti, ottenendo così un’antologia delle “virtù della chitarra”. Brani strumentali (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDERWORLD COLLECTION – “Chapter 1: Collision” : more...

UNDERWORLD COLLECTION – “Chapter II – Invasion part I”

by on Dic.29, 2013, under ALBUM, U

copunderworldcollection(Autoproduzione) Questa compilation, seconda uscita di una serie che promette ancora nuovi titoli (MetalHead ha già recensito il “Chapter I” QUI), presenta quattro band che si sono affidate alla direzione artistica del celebre guitarist e produttore Gabriele Bellini. Degli Heretic’s Dream ho parlato abbondantemente QUI, quindi concentriamoci sugli altri tre act. Dopo il gradevole (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDERWORLD COLLECTION – “Chapter II – Invasion part I” : more...

UNDOER – “Survival is a Myth” (EP)

by on Lug.01, 2019, under ALBUM, U

(Sun & Moon Records) Musica estrema, black scatenato dall’inusuale Turchia! Questo trio si è formato solo due anni fa, pre impegnarsi da subito nelle registrazioni di questo EP, originariamente uscito in regime di autoproduzione, ma (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDOER – “Survival is a Myth” (EP) : more...

UNE MISÈRE – “Sermon”

by on Nov.05, 2019, under ALBUM, U

(Nuclear Blast Records) Storia fortunata per gli islandesi Une Misère: vincono in un Wacken metal battle, gli viene offerto il Roadburn, aprono per gli Slayer in Islanda ed infine firmano per la Nuclear Blast! Debutto carico di aspettative per questa giovane band formatasi solo nel (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNE MISÈRE – “Sermon” : more...

UNEARTHLY – “Flagellum Dei”

by on Feb.12, 2015, under ALBUM, U

copUNEARTHLY(Metal Age Productions) Quarto album per i deathsters Brasiliani Unearthly, “Flagellum Dei” esce dopo tre anni di attesa. L’album, infatti era pronto dal 2011, ma solo ora la Metal Age è riuscita a farlo pubblicare. Nonostante la provenienza, la band propone un death metal affine a quello suonato da Behemoth e Vader, tanto che l’album è (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNEARTHLY – “Flagellum Dei” : more...

UNEVEN STRUCTURE – “La Partition”

by on Giu.10, 2017, under ALBUM, U

(Long Branch Records) Se si ascoltano i francesi Uneven Structure si capisce subito che loro sono entrati nel giro, sono dei professionisti. Lo si sente nei suoni, nella produzione, nell’approccio… Insomma, il livello è quello da (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNEVEN STRUCTURE – “La Partition” : more...

UNFAITHFUL – “Streetfighter”

by on Lug.01, 2015, under ALBUM, U

unfaithful_cover2(Mighty Music) Giungono al debutto gli Svedesi Unfaithful, band dedita ad un metal potente e cadenzato ricco di groove e con una spiccata attitudine hardcore, come si può evincere anche dalle tematiche affrontate, improntate nel sociale, in particolare la lotta al bullismo, al punto di devolvere una parte degli introiti (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNFAITHFUL – “Streetfighter” : more...

UNFOLD – “Cosmogon”

by on Gen.24, 2012, under ALBUM, U

(Division Records) Quasi c’è da dimenticarsi degli Unfold. Quanto tempo è passato dal secondo album “Aeon/Aony”? Sono almeno 8 anni? Qualunque cosa abbiano fatto in questi anni, la ruggine non li ha corrosi. L’avant-garde metal, il post-hardcore, le dilatazioni rumorose della loro musica non ha subito colpi decisivi e “Cosmogon” lo testimonia. Sei pezzi freddi e disposti con minutaggio crescente dall’iniziale “Hemere” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNFOLD – “Cosmogon” : more...

UNGOLIANTHA – “Through the Chaos, Through Time, Through the Death”

by on Gen.15, 2016, under ALBUM, U

copungoliantha(Dead Center Prods) Gli Ungoliantha registrano e Munruthel missa e masterizza il tutto e al suo fianco, nel missaggio, anche il batterista reclutato per l’occasione, Dmitry Kim. Dunque (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNGOLIANTHA – “Through the Chaos, Through Time, Through the Death” : more...

UNGRACE – “Feed the Demons”

by on Nov.13, 2013, under ALBUM, U

copungrace(Metal Scrap Records) Massacro e groove su groove. Blast beat che battono e picchiano su blast beat. Breakdown e sospensioni melodiche di tagli nu-metal. La cornice è un sunto di Pantera, Sepultura, melodic death metal arcigno e vaghe reminiscenze industrial. Ascoltare questo lavoro della band ucraina Ungrace significa assistere ad un incontro di pugilato o comunque a qualcosa di molto (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNGRACE – “Feed the Demons” : more...

UNGRACE – “Feed the Demons”

by on Gen.03, 2014, under ALBUM, U

copungrace(Metal Scrap Rec.) Nel caso vi mancasse qualcosa dall’Ucraina tra i vostri album che inneggiano ad un death metal fuoriuscito dalla tradizione Fear Factory, Pantera, groove metal, thrash metal, pseudo hardcore, Slayer ultima generazione e via dicendo, allora ecco l’opportunità di colmare questa mancanza con gli Ungrace. Il loro debut album è una bastarda esercitazione di death-thrash metal foderato da (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNGRACE – “Feed the Demons” : more...

UNHERZ – “Die Wahrheit Liegt Dazwischen”

by on Set.15, 2012, under ALBUM, U

(Massacre/Audioglobe) Tre album in tre anni per i simpatici rockers tedeschi Unherz, che si propongono oggi sul mercato con una copertina diciamo accattivante, e un titolo che suggerisce un doppio senso non proprio finissimo (tradotto in italiano sarebbe “La verità sta nel mezzo”…). Il cd si divide equamente fra brani rock molto tirati, alla Toten Hosen (l’opener “Schmerz neu definiert”, ad esempio, ha un tiro grintoso da headbanging, ma va citata anche la melodica “Seite an Seite”), e pezzi più ironici e svagati (“Benzin” o l’irresistibile “King Kongs Schwester” – ‘la sorella di King Kong’ – con una intro alla Platters e uno sviluppo quasi teen rock). (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNHERZ – “Die Wahrheit Liegt Dazwischen” : more...

UNHERZ – “Herzschlag”

by on Set.08, 2011, under ALBUM, U

(Massacre-Audioglobe) I tedeschi Unherz, qui al secondo
album, suonano quel sottogenere di rock stradaiolo che va fortissimo in patria
(i nomi principali sono quelli dei Toten Hosen e dei più noti Böhse Onkelz), ma
non ha praticamente sbocchi nel resto del mondo: coraggiosa, dunque, la
Massacre Records a pubblicare in tutta Europa un disco nato e suonato per una
fetta abbastanza ristretta di pubblico. Subito dopo la superflua intro c’è la
titletrack: rock energico, reso ruvido dal cantato tedesco, gradevole ma tutto
sommato di maniera. “Und Dunkelheit wird Licht” è la perfetta colonna sonora
per una festa della birra, così allegra e scanzonata; le fanno ottima compagnia
“Prall und kugelrund”, una ironica e vagamente oscena dichiarazione d’amore, e
“Halt die Fresse”. Più sostanza in “Verlorene Welt”, se invece cercate il
sentimento (sì, anche i tedeschi ne sono dotati, a modo loro), potete skippare
su “Die Hölle muss schön sein”. Si conclude con l’ubriachezza molesta di
“20.000 Freunde”, che omaggia rumorosamente i compagni di genere. Per noi
italiani una curiosità non disprezzabile ma neanche indispensabile.

(Renato de Filippis) Voto: 7/10

Commenti disabilitati su UNHERZ – “Herzschlag” : more...

UNHUMAN DISEASE – “De Templi Autem Veteris Serpentis”

by on Mag.08, 2016, under ALBUM, U

copUNHUMANDISEASE(Moribund Records) Certe sonorità sono insite nella cultura di chi le scrive. Un sostrato culturale dal quale non puoi scappare, quindi tanto vale lasciare scorrere la cosa dentro di te e sfruttarla a tuo vantaggio. In America ad (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNHUMAN DISEASE – “De Templi Autem Veteris Serpentis” : more...

UNHUMAN NATURE – “Hidden Side of Existence”

by on Ott.28, 2014, under ALBUM, U

copunhumannature(Heart of Steel/Defox) I dati dell’Encyclopedia Metallum sugli spagnoli Unhuman Nature, duo di cui fai parte Emi Metal dei Witchfyre, sembrano stranamente discordanti: risulterebbero due ep, usciti questo Settembre a quindici giorni di distanza, che presentano pressoché gli stessi brani. L’arcano si risolve (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNHUMAN NATURE – “Hidden Side of Existence” : more...

UNISONIC – “s/t”

by on Set.14, 2012, under ALBUM, U

(EarMusic) Qui c’è decisamente qualcosa che non va. Quando ho sentito che Kai Hansen e Michael Kiske sarebbero tornati a suonare insieme dopo 24 anni, come molti altri sono balzato dalla sedia; la notizia che sarebbero stati accompagnati da musicisti di spicco come il bassista Dennis Ward, il batterista Kostas Zafiriou (entrambi impegnati con i Pink Cream 69 e D. C. Cooper) e il guitarist Mandy Mayer (in passato con Krokus e Gotthard) non poteva che aumentare la curiosità. L’ep “Ignition”, a dispetto del titolo, aveva già un po’ raffreddato l’entusiasmo (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNISONIC – “s/t” : more...

UNITED MIND CLUB – “World Blood History”

by on Mar.27, 2012, under ALBUM, U

(Metal Scrap Records) Pesanti. Melodici. Quasi sinfonici. Deviatamente eterei, industrialmente plumbei. Questi russi United Mind Club sono assurdi. E’ molto difficile, a parole, spiegare che razza di musica suonano. Ci provo: Fear Factory e Rammstein. Mescolati assieme in un frullatore nucleare. Poi un po’ di Dimmu Borgir campionati, forse un pizzico di Megadeth violentati. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNITED MIND CLUB – “World Blood History” : more...

UNIVERSAL MIND PROJECT – “The Jaguar Priest”

by on Ott.16, 2016, under ALBUM, U

copuniversalmindproject(Inner Wound) Negli ultimi anni si sono moltiplicate a dismisura le band, anche al debutto, che si lanciano in produzioni colme di ospiti importanti: ecco allora dagli Stati Uniti gli Universal Mind Project, che nell’organico stabile già vantano Alex Landenburg dei Luca Turilli’s Rhapsody, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNIVERSAL MIND PROJECT – “The Jaguar Priest” : more...

UNIVERSAL THEORY – “Grand Mistery”

by on Ott.16, 2012, under ALBUM, U

(Autoproduzione) Un velo di malinconia che rende più tristi queste giornate d’autunno. Occhi tristi che guardano verso un panorama grigio, freddo, morente. Il piacere della ricerca interiore, il gusto della scoperta dei sentimenti più remoti, proibiti ed oscuri della persona. Un percorso musicale atmosferico, romantico. Gli spagnoli Universal Theory arrivano al debutto con questo mini album,  fantastico, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNIVERSAL THEORY – “Grand Mistery” : more...

UNIVERSE IN MY YARD – “Cold Souls” (EP)

by on Ago.11, 2016, under ALBUM, U

copUNIVESREINMYYARD1(Autoproduzione) Un piccolo EP per dare sfoggio delle proprie doti, una unica tirata sonora per sparare in una sola volta le pallottole che hai in canna. E’ questo il senso che do (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNIVERSE IN MY YARD – “Cold Souls” (EP) : more...

UNIVERSE217 – “Change”

by on Mar.19, 2016, under ALBUM, U

U217_Change_Layout(Ván Records  / Soulfood) Francamente è la prima volta che sento nominare questa band greca, credo dunque sia la prima volta che ascolto qualcosa di Tania e soci. Gli Universe217 in Metalhead figurano citati da un collega (QUI), ma la band ha una storia solida. Undici anni di carriera, album (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNIVERSE217 – “Change” : more...

UNLEASH THE ARCHERS – “Apex”

by on Giu.24, 2017, under ALBUM, U

(Napalm Records) Con una copertina che mi ha subito colpito positivamente arriva il quarto disco degli Unleash the Archers, band power/death canadese che non mi aveva troppo entusiasmato (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNLEASH THE ARCHERS – “Apex” : more...

UNLEASH THE ARCHERS – “Time stands still”

by on Giu.27, 2015, under ALBUM, U

copunleashthearchers(Napalm) Dalla sempre fertile scena canadese la Napalm Records pesca gli Unleash the Archers, female fronted band che giunge oggi al terzo disco. Forti di una immagine accattivante e di un pugno di buoni brani, i nostri sono riusciti dove centinaia di band ‘vintage’ falliscono, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNLEASH THE ARCHERS – “Time stands still” : more...

UNLEASHED – “Odalheim”

by on Mag.22, 2012, under ALBUM, U

(Nuclear Blast) I vichinghi del death metal sono ritornati e la loro magnificenza non è per nulla intaccata. “Odalheim” è il ritorno a due anni da “As Yggdrasil Trembles” e viene aperto con uno dei pezzi più belli che gli Unleashed abbiano mai realizzato, cioè “Fimbulwinter”. La canzone è un esempio di rocciose melodie epiche dal carattere spaventoso e con forti influenze black metal. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNLEASHED – “Odalheim” : more...

UNLEASHED – “Dawn Of The Nine”

by on Apr.28, 2015, under ALBUM, U

copUnleashed(Nuclear Blast) Tra il 1987 e il 1990 un manipolo di valorosi guerrieri svedesi mise a ferro e fuoco la realtà metallica di quegli anni e contribuì con alcuni demo a fondare le basi di quello che oggi viene ricordato come death svedese. I Nihilist hanno fondato, assieme ad altri pochi, i canoni (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNLEASHED – “Dawn Of The Nine” : more...

UNMERCENARIES – “Fallen in Disbelief”

by on Mag.30, 2015, under ALBUM, U

copunmercenaries(MFL Records) Gli Unmercenaries sono un progetto russo/tedesco di gothic doom metal (con in più qualche elemento funeral): il loro debut è simbolicamente uscito esattamente a Natale 2014. Solo quattro, ma naturalmente tutti lunghissimi, i pezzi in scaletta. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNMERCENARIES – “Fallen in Disbelief” : more...

UNREAL TERROR – “Hard Incursion”

by on Ago.29, 2014, under ALBUM, U

copunrealterror(Jolly Roger Records) Anche l’underground italiano ha dei segreti da svelare: la Jolly Roger Records rispolvera così il primo e (finora) unico full-“length” dei pescaresi Unreal Terror, uscito originariamente nel 1986 dopo un demo e un ep (quest’ultimo, dal titolo “Heavy and Dangerous”, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNREAL TERROR – “Hard Incursion” : more...

UNREAL TERROR – “The New Chapter”

by on Nov.05, 2017, under ALBUM, U

(Jolly Roger Records) Probabilmente buona parte dei metallari più giovani non hanno mai avuto modo di conoscere gli Unreal Terror, tra i prime movers della scena metal italiana insieme a Strana Oficina, Death SS e Vanadium. La band (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNREAL TERROR – “The New Chapter” : more...

UNREQVITED – “Stars Wept to the Sea”

by on Lug.18, 2018, under ALBUM, U

(Avantgarde Music) Progetto musicale nato in Canada e capitanato dal multistrumentista 鬼, nonché responsabile dell’intero processo di produzione di “Stars Wept to the Sea”, il secondo lavoro (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNREQVITED – “Stars Wept to the Sea” : more...

UNREST FATALIST – “Roots Of Fate”

by on Mag.22, 2014, under ALBUM, U

copUnrestFatalist(Noiseheadrecords) Debut album per i Francesi Unrest Fatalist, nati nel 2010 e dediti, secondo le note biografiche ad un pagan death/black metal. In realtà la proposta mi sembra più vicina al metal classico venato di power e le parti estreme sono riconducibili a qualche accelerazione e alla voce che alterna screams e (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNREST FATALIST – “Roots Of Fate” : more...