METALHEAD

INTERVISTE

CREST OF DARKNESS, “Sono un Satanista che segue la tradizione di Anton LaVey”

by on Gen.04, 2017, under INTERVISTE

Crest of Darkness vuol dire 20 anni di black metal, quello non convenzionale, ed hanno appena pubblicato il fantastico “Welcome The Dead”. Ogni volta che mi siedo davanti ad un artista, non so con chi diavolo sto per parlare. Un pazzo? Un maniaco? Sarà timido? Devastato? Una mente logica o una deviata? Beh, con Ingar Amlien mi è sembrato di parlare con una mente brillante, in pieno controllo della sua arte e del suo business, e pure la sua oscurità senza fine sembra guidata da una cinica e fredda logica. E, cazzo, io doro queste cose, come adoro ogni singola parola delle sue risposte. Signore e Signori questo è Ingar Amlien, questo è il lato oscuro dei Crest of Darkness. (click here for English version) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su CREST OF DARKNESS, “Sono un Satanista che segue la tradizione di Anton LaVey” : more...

CREST OF DARKNESS, “I’m a Satanist following in the tradition of Anton LaVey”

by on Gen.04, 2017, under INTERVISTE

Crest of Darkness means 20 years of black metal, in the unconventional way, and they just released the great “Welcome The Dead”. I never know, whenever I interview an artist, who the hell I am sitting in front of. A freak? A maniac? Shy? Wasted? A logical mind or a pretty sick one? Well, with Ingar Amlien I felt I was talking to a brilliant mind, in full control of its art and business, and even his endless darkness appears to be driven by a cold cynic logic. And I fucking loved that, and every single words of his answers. Ladies and gentlemen, this is Ingar Amlien, this is the dark side of Crest of Darkness. (leggilo in Italiano qui) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su CREST OF DARKNESS, “I’m a Satanist following in the tradition of Anton LaVey” : more...

DELIRIUM X TREMENS, “se dedicherete un minuto ad ascoltare il vento che scende dalle nostre montagne…”

by on Dic.27, 2016, under INTERVISTE

Non è passato molto dalla precedente intervista (QUI), ma nel frattempo sono successe un po’ di cose in seno al gruppo, prima tra tutte l’uscita di un nuovissimo album in studio e questo ci ha permesso di approfondire alcuni temi con una nuova chiacchierata col cantante Alberto, in arte Ciardo.

MH: Ciao Ciardo, ben (ri)tornato sulle pagine virtuali di Metalhead.it! Allora, dalla nostra ultima chiacchierata il tempo è passato e “Troi”, vostra ultima fatica è finalmente uscito… Contenti delle risposte di pubblico e critica finora?
C: Ciao Enrico e grazie per riospitarci sulle vostre pagine , è un piacere! Già, sono passati 5 anni dall’uscita del nostro (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su DELIRIUM X TREMENS, “se dedicherete un minuto ad ascoltare il vento che scende dalle nostre montagne…” : more...

PATH OF SORROW, “…è stata una rivoluzione/evoluzione”

by on Dic.21, 2016, under INTERVISTE

All’indomani dell’ottimo “Fearytales”, album orientato verso un melodic death metal ricco di varie sfaccettature, ho avuto il piacere di parlare con Robert, bassista dei Path Of Sorrow (è il secondo in piedi da destra in foto).

Ciao! Volevo innanzitutto complimentarmi per il vostro nuovo lavoro “Fearytales”. Mi è piaciuto soprattutto l’approccio molto personale, nonostante il genere proposto sia riconoscibile sin da subito. Come è stato accolto finora da pubblico e addetti ai lavori?
Ciao Matteo, è un onore e un piacere esser qui con te, soprattutto dopo le belle parole che ci hai dedicato su Metalhead! Per rispondere alla tua prima domanda, devo dire che noi non ci saremmo mai aspettati riscontri cosi tanto positivi, abbiamo solo pensato a comporre e suonare quello che ci piaceva, pensando a divertirci ed a (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su PATH OF SORROW, “…è stata una rivoluzione/evoluzione” : more...

SEPTEM, “Non abbiamo vincoli che ci legano ad intraprendere direzioni preconcette o che esulino dalla nostra voglia di esprimere in musica il nostro gusto e stile personale”

by on Dic.19, 2016, under INTERVISTE

fotoxseptemE’ appena uscita la loro seconda fatica discografica (recensione QUI), un disco vario e pieno di sorprese. Quale migliore occasione per due chiacchiere con Daniele Armanini (al centro nella foto), cantante del gruppo?

MH: Ciao e benvenuto a Metalhead.it! Innanzitutto, e ti assicuro che non sono scontati, i miei complimenti per la vostra nuova fatica, “Living Storm”, un album molto vario! Prima di analizzarlo però voglio chiederti da dove deriva il vostro nome…
DA: Ciao Enrico, grazie (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SEPTEM, “Non abbiamo vincoli che ci legano ad intraprendere direzioni preconcette o che esulino dalla nostra voglia di esprimere in musica il nostro gusto e stile personale” : more...

THE DROWNING, “Il disco è un pianto di tristezza in faccia al costante lutto del tempo che passa inesorabile.”

by on Dic.13, 2016, under INTERVISTE

fotothedrowning1Forti di un album veramente riuscito e influenzato dai più svariati generi musicali, i The Drowning hanno risposto ad un po’ di nostre domande per capire meglio la nascita del lavoro e le sue influenze (click here for English). (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su THE DROWNING, “Il disco è un pianto di tristezza in faccia al costante lutto del tempo che passa inesorabile.” : more...

THE DROWNING, “The album is a mournful cry in the face of the ever-constant grieving march of time”

by on Dic.13, 2016, under INTERVISTE

fotothedrowning1With a strong album, influenced by a wide range of musical genres, The Drowning answered some questions to better understand the birth of this release and its guidelines (qui in Italiano).  (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su THE DROWNING, “The album is a mournful cry in the face of the ever-constant grieving march of time” : more...

DARK LUNACY, “Chi ascolta e chi ascolterà Dark Lunacy, lo faccia con il cuore”

by on Nov.29, 2016, under INTERVISTE

fotodarklunacy1Forti di un album ispirato e riuscitissimo che risponde al nome di “The Rain After The Snow” (trovate la recensione QUI), i Dark Lunacy sono tornati e molte cose sono cambiate rispetto al passato… o forse no? Scambiamo quindi due parole con il leader Mike Lunacy rispetto a passato, presente e futuro del gruppo…
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati su DARK LUNACY, “Chi ascolta e chi ascolterà Dark Lunacy, lo faccia con il cuore” : more...

KAYSER, “… la crescita ha portato alla maturità.”

by on Ott.22, 2016, under INTERVISTE

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

Non sbagliano un colpo gli svedesi Kayser, tra le poche bands al mondo che sa dire qualcosa di davvero originale, pur proponendo un genere dalle sonorità piuttosto consolidate come il thrash metal. Il loro quarto album intitolato “IV Beyond The Reef Of Sanity”, mostra un’ulteriore crescita tecnico/compositiva, che permette alla formazione scandinava di progredire pur rimanendo coerente con ll proprio stile. È un onore per me parlarne con il chitarrista Swaney e con il cantante Spice! (read it in English) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su KAYSER, “… la crescita ha portato alla maturità.” : more...

KAYSER, “… growth has resulted in maturity.”

by on Ott.22, 2016, under INTERVISTE

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

The band Kayser from Sweden doesn’t miss a beat. They’re among the few bands in the world that can say something original, while offering a pretty rooted sound like thrash metal. Their fourth work titled “IV Beyond The Reef Of Sanity”, shows a further technical/song writing growth giving the band the chance to improve while being coherent with their style. It’s a honor discussing this with Swaney (guitars) and Spice (lead vocals)!  (leggila in Italiano) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su KAYSER, “… growth has resulted in maturity.” : more...

MONDOSCURO, “… abbiamo poi cercato di ricreare qualcosa di differente e unico”

by on Ott.08, 2016, under INTERVISTE

fotoxmondoscuroDavvero un progetto unico nel suo genere questo “Mondoscuro”, split EP che vede interagire tra loro Necrodeath e Cadaveria, tra i nomi di punta della scena estrema italiana. È stato un grande piacere, per me poter rivolgere alcune domande a Cadaveria e a Flegias.

MH: Ciao! Innanzitutto volevo complimentarmi per “Mondoscuro”, EP molto particolare, che unisce in un unico disco due modi antitetici eppure simili di intendere la musica estrema. Come è stato recepito finora dai fans?
Cadaveria: Ciao! Mi fa piacere che l’EP ti sia piaciuto e posso dire che i fans sia dei Necrodeath che dei Cadaveria la pensano come te. In particolare coloro che conoscono bene i nostri rispettivi cavalli di battaglia hanno apprezzato molto le due tracce iniziali, reinterpretazioni di “Mater Tenebrarum” e “Spell”, e i due inediti, che in effetti sono i momenti dell’EP di vera collaborazione/contaminazione tra le due band. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su MONDOSCURO, “… abbiamo poi cercato di ricreare qualcosa di differente e unico” : more...

AEPHANEMER, “Oggi siamo vivi, ma tra qualche anno ce ne saremo andati”

by on Set.27, 2016, under INTERVISTE

fotoaephanemer1Un esordio personale e fuori da molti degli schemi musicali moderni non è da tutti, ma i francesi AEPHANEMER sembrano esserci riusciti in pieno (recensione qui). Ecco allora una ghiotta occasione per intervistare il fondatore, Martin Hamiche. (read it in English here). (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su AEPHANEMER, “Oggi siamo vivi, ma tra qualche anno ce ne saremo andati” : more...

AEPHANEMER, “Today we are alive, but in a few years we will be gone”

by on Set.27, 2016, under INTERVISTE

fotoaephanemer1A very personal debut with a pretty uncommon musical view. But AEPHANEMER from France came up with a really really good release. That was a good chance to ask few questions to Martin Hamiche, the founder of this project. (leggila qui in Italiano). (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su AEPHANEMER, “Today we are alive, but in a few years we will be gone” : more...

X-TINXION, “Gli esseri umani fanno cose strane e sorprendenti”

by on Set.12, 2016, under INTERVISTE

fotoxxtinxionX-Tinxion, ovvero thrash metal olandese. Old style o modern ha poca importanza, perché le canzoni di “From the Ashes of Eden” sprigionano una forza immane e per l’appunto dannatamente thrash. Parlo con Monica Janssen, fantastica e grintosa frontwoman della formazione di Dordrecht. (english version) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su X-TINXION, “Gli esseri umani fanno cose strane e sorprendenti” : more...

X-TINXION, “Humans do weird and amazing things”

by on Set.12, 2016, under INTERVISTE

fotoxxtinxionX-Tinxion, is Dutch thrash metal. Old or modern style, isn’t important, because the songs from “From the Ashes of Eden” deliver an immense strength and a incredibly overwhelming thrash. I talked to Monica Janssen,  extraordinary and fierce frontwoman leading this band from Dordrecht. (versione italiana) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su X-TINXION, “Humans do weird and amazing things” : more...

SHIVERBURN, “Per noi di scrivere musica è anche un modo di rilassarci!”

by on Ago.21, 2016, under INTERVISTE

fotoxshiverburn1Ragazzi in gamba, svegli, con tanta voglia di fare e che con la musica ci vogliono campare. È questo il loro motto, il loro credo indicato nella biografia ufficiale (QUI), e in un certo senso è quanto lo stesso Erwin Jongenelen (in foto sotto), una delle due chitarre degli Shiverburn, lascia intendere. Seguo gli Shiverburn da almeno un anno e finalmente riesco a scambiare qualche parola con un membro della formazione hard rock olandese, appunto Erwin. (english version)
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SHIVERBURN, “Per noi di scrivere musica è anche un modo di rilassarci!” : more...

SHIVERBURN, “It’s also a way of relaxation for us to write music!

by on Ago.21, 2016, under INTERVISTE

fotoxshiverburn1Cool guys, wanting to do a lot of things, including living out of their music. This is their credo, as they claimed on the official biography (HERE), and it also is what Erwin Jongenelen (picture below), one of the two axe men, is saying here. I have been following Shiverburn for at least one year and I finally managed to talk to Erwin, one member of this dutch hard rock band. (versione italiana) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SHIVERBURN, “It’s also a way of relaxation for us to write music! : more...

KATATONIA, “Katatonia non è estremo. Katatonia è un qualcosa che trasmette canzoni oscure e belle”

by on Lug.19, 2016, under INTERVISTE

Ester SegarraNon pago di una “normale” intervista con Daniel Moilanen (batterista), Metalhead.it ha voluto raddoppiare e, come una sorta di esperimento sociale, ha voluto porre le stesse domande anche a Niklas “Nille” Sandin, bassista della band dal 2010, con non poche sorprese per quel che riguarda le risposte. A voi il giudizio su dove stia la verità… (read it in english) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su KATATONIA, “Katatonia non è estremo. Katatonia è un qualcosa che trasmette canzoni oscure e belle” : more...

KATATONIA, “Katatonia is not about being extreme. It’s about delivering dark and beautiful tunes”

by on Lug.19, 2016, under INTERVISTE

Ester SegarraNot happy with a “normal” interview with Daniel Moilanen (drummer), Metalhead.it wanted to double and, as a kind of social experiment, wanted to ask the same questions to Niklas “Nille” Sandin, bassist of the band since 2010, with many surprises about the answers we got. You can judge and see where lies the truth… (leggila in Italiano) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su KATATONIA, “Katatonia is not about being extreme. It’s about delivering dark and beautiful tunes” : more...

YATTAFUNK, “Tutti fratelli sotto lo stendardo del distorsore!”

by on Lug.12, 2016, under INTERVISTE

fotoxyattafunk1Tatsuo Toshida, l’autore del celebre anime “Yattaman”, sarebbe fiero dei romani Yattafunk! Si perché l’estrosa band capitolina che nel nome “Yattaman”, rappresenta per goliardia e qualità proprio le scene di quel cartone animato. In realtà la similitudine però è circoscritta al solo nome, gli Yattafunk infatti sono ben altro, hanno un grande spirito creativo, testi bizzarri che quasi li fa passare come dei Mr.Bungle ‘de noantri’. Bando ai paragoni però, per capire meglio i Yattafunk occorre leggere le parole del simpatico ed equilibrato Funk Norris (sulla carta d’identità c’è scritto Gabriele Mangano) cantante e chitarrista. Evvia* gli Yattas!

*Il responsabile di ‘giapponesisitica’ in Metalhead.it mi fa sapere che “yatta” è una espressione di esultanza in giapponese. Il loro ‘ce l’ho fatta’, insomma. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su YATTAFUNK, “Tutti fratelli sotto lo stendardo del distorsore!” : more...

FOSCH FEST, “Sarà un vero e proprio macello…”

by on Giu.12, 2016, under INTERVISTE

intervistaFOSCHIl Fosch Fest è un evento ormai importante ed essenziale dell’estate metal Italiana. Partito da origini strettamente Folk, ora è un evento Metal al 100%. Ma non solo… quindi ecco qualche segreto svelato, grazie a due chiacchiere proprio da quella banda di instancabili che sta dietro l’organizzazione… (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su FOSCH FEST, “Sarà un vero e proprio macello…” : more...

KATATONIA, “Tutto ciò che è grandioso è costruito sulla tristezza”

by on Giu.10, 2016, under INTERVISTE

Ester SegarraForti di un decimo album capace di ridefinire ogni loro coordinata sonora precedente, i Katatonia sembrano essere ormai da anni in uno stato di grazia, soprattutto in termini qualitativi. Ecco quindi l’occasione giusta per fare quattro chiacchiere, non solo riguardanti l’ultimo album… Risponde Daniel Moilanen, il batterista. (read it in English)
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati su KATATONIA, “Tutto ciò che è grandioso è costruito sulla tristezza” : more...

KATATONIA, “Anything great is built upon sorrow”

by on Giu.10, 2016, under INTERVISTE

Ester SegarraWith a tenth album that redefines everything they’ve done before, Katatonia seems to be in a sort of state of grace, mainly due to the high quality. So, here’s a good chance to have a chat with the band, talking about the last album and much more. This is Daniel Moilanen, the drummer. (qui in Italiano) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su KATATONIA, “Anything great is built upon sorrow” : more...

BLOODY MILLIONAIRE, “ la nostra fase compositiva è molto simile a una jam”

by on Mag.08, 2016, under INTERVISTE

fotoxbm1Spuntano con un mini album i Bloody Millionaire, eppure si intuisce che non sono propriamente gli ultimi arrivati o degli sprovveduti. Esordienti si, ma con un bagaglio formativo con idee e speranze. Filippo Stocco (chitarra, in foto sotto) tratteggia perfettamente questa realtà padovana legata al rock.

Quali sono state le vostre precedenti esperienze musicali, prima della nascita dei Bloody Milionaire? Parlo del vostro retroterra musicale.
Arriviamo tutti da diverse esperienze musicali in band emergenti venete. Qualche anno fa io e Giovanni abbiamo suonato nei Ribenia dove ci siamo cimentati con l’alternative rock italiano e prima ancora nei Made in China, band (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su BLOODY MILLIONAIRE, “ la nostra fase compositiva è molto simile a una jam” : more...

DISPERSION, “unire stili diversi diventa stimolante e permette di creare anche qualcosa di nuovo…forse!”

by on Apr.16, 2016, under INTERVISTE

fotoxdispersion1Sound devastante e nichilista, germogliato da un sostrato black metal per espandersi poi verso il post, il noise, avant garde e ogni altra forma musicale ombrosa. La musica dei Dispersion è un qualcosa di diverso dalla media. Il trio di Treviso parla attraverso Dejan Pejcic (in foto sotto), chitarra.

“Pillars” (recensito da un collega, ndr) è stata la vostra prima incisione. Come lo descriveresti oggi, due anni dopo e con un intero album realizzato? (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su DISPERSION, “unire stili diversi diventa stimolante e permette di creare anche qualcosa di nuovo…forse!” : more...

UNDAWN, “cosa succederebbe se quello che abbiamo si perdesse e dovessimo ricostruirlo da zero”

by on Feb.08, 2016, under INTERVISTE

fotoundawnQuesta conversazione con Michiel Brinkhuis (il secondo da sinistra in foto, ndr) permette di capire molte cose a proposito della band olandese Undwan; soprattutto il messaggio, messo in evidenza nel titolo del nuovo album, “Justice Is…”. (english version)

Una mia curiosità. Nella band ci sono addirittura tre Brinkhuis!: tu, Thijs e Tom. Siete parenti?
Sì, lo siamo! Tom e io siamo fratelli. Thijs è nostro cugino. Abbiamo anche scritto una canzone su questo, perché il nostro legame è così speciale. La trovate nel nostro ultimo album “Justice is…”, si intitola “A Bond of Brothers”! (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDAWN, “cosa succederebbe se quello che abbiamo si perdesse e dovessimo ricostruirlo da zero” : more...

UNDAWN, “what it would be if everything we have right now was gone, and we had to build it up from zero”

by on Feb.08, 2016, under INTERVISTE

fotoundawnInterview to Michiel Brinkhuis of Undawn (he is the second from the right, ndr).

(versione italiana)

A little curiosity. Into the band there are even three Brinkhuis!: you, Thijs and Tom. Are you related?
Yes we are! Tom and me are brothers. Thijs is our cousin. We also wrote a song about it because our bond is so special. You can check it out on our latest album “Justice is…”. It’s called “A Bond of Brothers”! (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su UNDAWN, “what it would be if everything we have right now was gone, and we had to build it up from zero” : more...

ODYSSEA, “la passione per la musica rimane un’instancabile fonte di energia”

by on Feb.06, 2016, under INTERVISTE

PhotoOdysseaL’uscita del nuovo disco del progetto Odyssea, ottimamente accolto da tutti i fan del power metal made in Italy, è l’occasione per una bella intervista con Pier Gonella, fra i più noti chitarristi e produttori italiani, impegnato – come egli stesso vi racconterà – in una miriade di progetti. Buona lettura!

Salve Pier, grazie per il tuo tempo! Fa piacere rivedere di nuovo in pista il progetto Odyssea dopo tutti questi anni. Come è sorta l’idea del comeback?

Ciao Renato! Intanto grazie a te per questa intervista. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ODYSSEA, “la passione per la musica rimane un’instancabile fonte di energia” : more...

MESSERSCHMITT, “a distanza di un anno e mezzo, il bilancio è stato sicuramente superiore alle aspettative”

by on Gen.08, 2016, under INTERVISTE

PhotoMesserschmittProprio oggi comincia il tour italiano dei BattleroaR, e i romani Messerschmitt saranno della partita per tre show a Roma, Napoli e Milano. Di queste date live, nonché del passato e del presente della band discutiamo con il cantante Flavio Falsone. Buona lettura!

Salve Flavio, grazie per questa intervista! Da circa due anni sei il singer dei Messerschmitt, che aria si respira nella gloriosa band romana alla fine del 2015?
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati su MESSERSCHMITT, “a distanza di un anno e mezzo, il bilancio è stato sicuramente superiore alle aspettative” : more...

RHAPSODY OF FIRE, “per ‘Into the Legend’ sono partito pieno di energie, e così mi sono ritrovato anche alla fine!”

by on Gen.04, 2016, under INTERVISTE

FotoRhapsodyoffireIn occasione dell’uscita di “Into the Legend”, prevista per il prossimo 16 Gennaio, Alex Staropoli si concede ai nostri microfoni per una lunga chiacchierata su presente e futuro dei Rhapsody of Fire. Buona lettura!

Ciao Alex! A quattro anni dalla separazione con Luca Turilli, con due album in studio e un doppio live, credo si possa fare un bilancio complessivo della ‘nuova’ esperienza con i Rhapsody of Fire…
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RHAPSODY OF FIRE, “per ‘Into the Legend’ sono partito pieno di energie, e così mi sono ritrovato anche alla fine!” : more...

EUROPE, L’inizio di tutto. E la continuazione di tutto…

by on Dic.15, 2015, under INTERVISTE, METALSIDE

locandinaEuropeCi sono bands storiche, epiche, leggendarie. Certo, ci sono grandi nomi del rock che hanno scritto le prime parole della storia di questo genere. Ma per una singola persona, per un singolo individuo -specialmente nell’ambito emozionale- le origini risalgono ad alcuni momenti intensi della vita di ciascuno. Ad una “prima volta” simbolica. E poco conta se questi momenti abbiano una storia molto più antica. Nel mio caso, i primissimi brani classificabili come “metal” che giunsero al mio udito risalgono alla metà degli anni ’80, ero un ragazzino, poco più di un bambino. E quel sound veniva dalla Svezia, e la band si chiamava Europe! (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EUROPE, L’inizio di tutto. E la continuazione di tutto… :, more...

AUSTRALASIA, “ho avuto la sensazione che questo facesse parte del mio DNA musicale”

by on Dic.06, 2015, under INTERVISTE

fotoxaustralasia151Australasia, la terra lontana che ritorna spesso. Gian Spalluto è l’unico abitante di questa landa immensa, il titolare unico di questo progetto musicale basato su un post rock strumentale. Dopo averci incantato con “Sin4tr4” e “Vertebra”, ecco un nuovo album, “Notturno” (QUI).

Ciao Gian, cosa è “Notturno”? È soltanto un nuovo album oppure è anche altro…
“Notturno” ha una forte valenza autobiografica. Ovviamente parlando di musica strumentale non si può fare riferimento a dei fatti precisi, tuttavia le sensazioni vissute nel periodo di scrittura dell’album si sono riversate naturalmente all’interno del lavoro, trasformandolo in una specie di diario. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su AUSTRALASIA, “ho avuto la sensazione che questo facesse parte del mio DNA musicale” : more...

SHRINE OF INSANABILIS, “…c’è una oscurità profonda della quale avere paura”

by on Nov.11, 2015, under INTERVISTE


fotoShrineOfInsanabilis2Con un esordio che esprime una straordinaria maturità compositiva, andiamo a capire un po’ meglio cosa si cela dietro la proposta sonora del combo teutonico… Signori e signore, a voi i Shrine Of Insanabilis… (read it in english)
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SHRINE OF INSANABILIS, “…c’è una oscurità profonda della quale avere paura” : more...