METALHEAD


TANKARD – “Hymns For The Drunk”

by on Gen.23, 2018, under ALBUM, T

(AFM Records) Nuova raccolta per i Tankard, tra le poche band a sventolare orgogliosamente il vessillo del thrash metal da ormai trentasei anni. A differenza di molti illustri colleghi europei e statunitensi, la formazione di Francoforte non ha mai abbandonato la strada maestra, sfornando con invidiabile coerenza dischi di puro, solido ed inossidabile thrash metal. Magari a volte l’ispirazione è venuta a mancare, basti pensare a due lavori piuttosto mediocri come “Disco Destroyer” e “King Of Beer”, ma non è mai mancata la passione per il genere anche quando nessuno o quasi lo seguiva più. Accanto ad alcuni classici immortali del thrash teutonico e mondiale come l’anthem “(Empty) Tankard”, “Zombie Attack” e “The Morning After”, in questa raccolta troviamo soprattutto brani meno datati ma non per questo meno ispirati. La compilation è infatti incentrata sul periodo trascorso dalla band con la AFM Records, iniziato nel 2002 con la pubblicazione di “B-Day” e durato fino al 2010 con l’uscita di “Vol(l)ume 14”. Nulla di nuovo quindi, ma comunque una uscita gradevole sia per i fans che per i neofiti che hanno così la possibilità di rivalutare alcuni classici minori come “We Still Drink The Old Way”, “Need Money For Beer” o “Stay Thirsty!”.

(Matteo Piotto) Voto: s.v.

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.