METALHEAD


PARAMNESIA / ULTHA – “VI / The Seventh Sorrow” (Split)

by on Mar.01, 2018, under ALBUM, P, U

(Les Acteurs De L’Ombre Productions) Caos. Atrocità. Totale annientamento. Split destabilizzante questo tra i francesi Paramnesia ed i tedeschi Ultha. I primi continuano al progressione numerica dei brani lunghissimi, intensi, perversi: dopo il brano “III” contenuto nello split con gli altri tedeschi Unru (qui) e il full length omonimo (qui) contenente i brani “IV” e “V”, è con questa release che viene celebrata la sesta composizione in assoluto del quartetto di Strasburgo, un brano feroce, tagliente, immensamente efferato. Se i Paramnesia rappresentano una bestia oscura e nota a queste pagine, sono invece gli Ultha a sorprendermi, a destabilizzarmi e a sconvolgermi con questa letale “The Seventh Sorrow” (brano in linea con i colleghi dal punto di vista della durata, oltre i diciotto minuti): black furioso, criptico, remotamente symphonic, trasversalmente post e maledettamente originale e ricco di spunti personali, ispirato ad un incrocio blasfemo ed incestuoso tra black nord europeo e black nord americano. Dal blast beat demoniaco all’atmosferico infetto. Adoro queste release, adoro questi abbinamenti dell’etichetta francese. Spunti di black metal diverso, nuovo ma infinitamente crudele. Due bands di due paesi diversi, ma poi nemmeno così geograficamente lontane. Due bands molto diverse, due band che affiancate generano quaranta minuti di ipnotismo perverso, di instabilità mentale, di deviazione psicologica.

(Luca Zakk) Voto: 8/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.