METALHEAD


RABHAS – “Maelstrom”

by on Nov.27, 2018, under ALBUM, R

(Narcoleptica Prod.) Per certi aspetti i Rabhas sembrano emergere da qualche cantina, ed era ora! Secondo album per i bolognesi, il primo ve lo abbiamo già raccontato QUI, presentato con una produzione affatto stucchevole. Suoni pieni, veri, ruvidi in parte, sinceri nelle loro frequenze. Basso e batteria a combattere con i livelli delle chitarre, soluzione già adottata nel precedente “Demolizione”, giusto per dare all’ascoltatore la propria vera identità. Death metal dinamico, con momenti diversi, come nella statuaria “Putridamente”, circa otto minuti e mezzo di death stile Master di una volta con scappatoie sludge. Per quanto alcuni pezzi siano un death ossuto, scarno e maledettamente furioso, i Rabhas seguono anche modelli tra psichedelia o la semplice improvvisazione. “Effetto Nocebo” è un piccolo frammento di “Maelstrom” che presenta qualcosa di quanto appena letto. Nove composizioni sommariamente simili per le atmosfere allucinate e cupe, saltuariamente stupefacenti per gli innesti brutal, sludge, quasi djent e anche goregrind ma sempre con uno spirito underground. Un modo di esprimersi autonomo, proprio, inerpicato su blast beat devastanti, cadenze funerarie e da incubo. Un incubo che prende forma.

(Alberto Vitale) Voto: 7,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.