METALHEAD


PHOENIX TITAN – “Avatar of Fire”

by on Ott.02, 2019, under ALBUM, P

(Inverse Music) La Finlandia si conferma fucina infinita di formazioni heavy metal: la Inverse, etichetta appunto finnica che ormai propone soltanto band nazionali, lancia l’esordio dei Phoenix Titan. La band espone un melodic metal robusto, dove però non mancano diversi influssi di Maiden e Priest. I primi governano le chitarre di “(In)Sanity”, i secondi sono invece richiamati, a dire il vero in maniera un po’ pedissequa, in “Metal Shark”. Energica e con un taglio Evergrey, invece, la opener “Torment of Vanity”, cantata in modo assai aggressivo dal singer Harri Haola. “Will I Ever Find My Peace?” è una power ballad rocciosa; elementare ma piacevolmente grintosa “Chosen One”, dedicata all’epica norrena, e che chiude questo disco breve ma non disprezzabile. La domanda è: una formazione di questo tipo, che attualmente non ha neanche una pagina sui Metal Archives, avrà mai mercato?

(René Urkus) Voto: 7/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.