METALHEAD


STREET LETHAL – “Welcome to the Row”

by on Gen.09, 2020, under ALBUM, S

(Fighter Records) Ecco l’esordio dei giovani spagnoli Street Lethal: tutti i membri della band, rigorosamente vestiti di spandex e borchie, si nascondono dietro uno pseudonimo che termina appunto per ‘Lethal’, ed offrono in tutto sei brani per un platter che supera di poco la mezz’ora. Ambush, Stallion e Steelwing mi sembrano i referenti più vicini, anche se lo stile un po’ tirato della singer Hell Rose Lethal mi ha ricordato Nathalie Geyer dei Mystery Blue. “Welcome to the Row” apre il disco su classiche armonizzazioni e prosegue aggressiva, anche se manca potenza nella produzione. Hard’n’heavy energico, con spunti priestiani nei riff, per “Searching the Wild”, mentre è un mid-tempo roccioso “Rulers of the Underworld”. Speed genuino per “Tyrants”, con l’arcigna “Into your Mind” si chiude questo disco che non demerita, ma non offre neanche alcuno spunto che non sia già stato sentito mille volte.

(René Urkus) Voto: 6,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.