METALHEAD


BACKWATER – “Take extreme Forms”

by on Gen.26, 2014, under ALBUM, B

copbackwater(Iron Shield Records) I tedeschi Backwater erano attivi a metà degli anni ’80: la loro burrascosa carriera li ha portati due volte a cambiare monicker e in parte stile, e oggi i nostri ritornano con il nome originale e un disco nuovo di zecca. Tuttavia, se cercate analogie con gli album di 30 anni fa, non potrete che restare delusi. “Arise” è un heavy/thrash rumoroso e potente, con un tocco troppo moderno per i miei gusti (ma qui siamo naturalmente nel campo delle opinioni personali). “Run or die” finisce per essere così un modern thrash molto americano, mentre la titletrack sconfina in qualcuno di quei generi che finiscono per ‘core’ e che non voglio né nominare né conoscere. Dal canto suo, un pezzo come “Aliens Blood” è uno schiacciasassi inarrestabile, con un bel groove, mentre “Grizzly Bear” è l’unico brano con un andamento più classico, vagamente Sabbath. Non mi piace invece “Burn”, che arriva ad avere un sound quasi ‘gommoso’, però è simpatica la vaga incursione nell’heavy’n’roll di “Crush”. Insomma, un disco altalenante, che però sicuramente NON è fatto per i defenders e per chi amò la band all’epoca dei primi dischi.

(Renato de Filippis) Voto: 6,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.