METALHEAD


HADAL – “The Obscure I”

by on Mar.29, 2015, under ALBUM, H

copHADAL(Autoproduzione) Ci sono sporadici casi in cui il cambio radicale di line up porta un gruppo ad evolversi e mutare in positivo. E’ il caso dei triestini Hadal, qui al loro secondo Demo. L’entrata di una voce maschile ha tramutato la formazione dall’ennesima band filo finnica con voce femminile a qualcosa di più personale e ragionato. Le influenze sono virate verso il doom più riflessivo, verso i capitolini Novembre. Musica fatta per arrivare diretta alle emozioni più intime. Il cantato è ora profondo, ora sofferto, accompagnato spesso da chitarre acustiche e ritmiche soffuse in un miscuglio di Dark Lunacy e Katatonia. Statene certi, gli Hadal vi faranno emozionare. Trascinanti.

(Enrico Burzum Pauletto) Voto: 7,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.