Comunicato stampa di INCONSAPEVOLE RECORDS

IL MANIFESTO

Premessa

Inconsapevole Records è nata nel 2001, sono passati ben 11 anni, e quindi abbiamo pensato che sia giunto il momento di creare un nuovo corso per questa etichetta, sentiamo che si sta creando un’unione di intenti tra noi che da sempre facciamo parte di questa realtà e nuove persone che stimiamo e che vogliono contribuire a far crescere il progetto. Le risorse economiche sono sempre state poche, ma nonostante tutto siamo sempre andati avanti e riteniamo che ora più che mai le idee e l’etica nello svilupparle saranno più importanti.

La crisi economica e del mercato musicale, il free download e l’home recording che prendono sempre più piede (con tutti i loro pro e i contro), il web che permette ad un band “indipendente” di farsi notare, sono tutti fattori che ci fanno pensare che è possibile riproporre un modo alternativo di “promuovere” musica, idee e contenuti senza necessariamente ricorrere ad un modus operandi che guarda più alla forma che alla sostanza.

Siamo grandi e vaccinati, abbiamo la necessaria esperienza da ritenere inutile darsi un “tono” di professionalità eccessivo e superfluo, lo abbiamo constatato in questi anni sulla nostra pelle, ci siamo trovati ad avere a che fare con persone che si atteggiano a “business man” e poi hanno disatteso qualsiasi aspettativa sotto tutti i punti di vista, di professionalità e di onestà in primis (fortunatamente abbiamo incontrato anche delle eccezioni, una minoranza purtroppo).

E’ quasi impossibile fare di una realtà come la nostra un lavoro a tempo pieno, infatti ognuno di noi ha un impiego (spesso non proprio soddisfacente) che ci permette di portare a casa uno stipendio, quindi chi collabora con noi deve tener bene presente questa cosa:

Inconsapevole Records non è il nostro lavoro, è la nostra passione e come tale ci riversiamo idee, energie ed impegno, ma abbiamo tutti delle “vite” che comprendono un “vero” lavoro e delle famiglie, quindi chi vuole avere a che fare con noi non si aspetti di avere “il manager” disponibile 24 ore su 24, se pretendete qualcosa di più, cercate altrove.

Il Manifesto di Inconsapevole Records

Crediamo fortemente nel SUPPORTO RECIPROCO tra le band, presupposto fondamentale per far parte della “famiglia”.

Non abbiamo mai firmato un contratto con nessuna band che ha collaborato con noi e mai lo faremo. Dischord Records e l’attitudine di Ian MacKaye sono per noi punti di riferimento costanti.

Non promettiamo la luna e voliamo bassi perché crediamo sia il miglior approccio quando si parla di musica indipendente in Italia. Allo stesso tempo pensiamo sempre in grande e non ci poniamo limiti facendo sempre le cose con entusiasmo.

Non poniamo vincoli alle band, solo quello dell’onestà reciproca.

La musica è importante, ma le “persone” lo sono maggiormente: non c’è spazio per chi si crede di essere la nuova rockstar del momento.

Inconsapevole Records se ne sbatte delle “tendenze”, supporta e promuove ciò che le piace e le persone che se lo meritano.

Inconsapevole Records è una realtà in cui credere ed identificarsi, non un’entità da sfruttare solo ed esclusivamente per promuovere la propria band.

Non ci sono vincoli di genere anche se abbiamo gusti personali che devono essere rispettati.

Dopo anni di lavoro abbiamo deciso di costituire un’associazione culturale e siamo riusciti a far nascere una struttura che si avvale di uno studio di registrazione e di un ufficio stampa/booking.

IR.

http://www.inconsapevolerecords.com/