La causa legale tra Geoff Tate e i suoi vecchi compagni dei Queensrych dovrà attendere qualche mese. Blabbermouth riporta che il processo per capire chi ha il diritto legale del moniker, è stato posticipato a Gennaio 2014, in seguito ad una richiesta di Tate per “dare tempo ad ambo le parti di continuare i negoziati per un accordo senza dover sostenere importanti costi per i preparativi all’udienza, e se questo tentativo di mediazione fallisse, per avere tempo per prepararsi ad una causa che potrebbe essere molto lunga”. Secondo Tate il suo impegno nel ottenere deposizioni da testimoni potenziali sarebbe impedito nei prossimi mesi a causa di impegni in tour dei suoi ex compagni: “molti di questi testimoni sono di un altro stato, e molte informazioni coprono un tempo di 30 anni. Il processo potrebbe durare 3 o 4 settimane con un 20/40 testimoni”. I suoi ex compagni, in risposta, dicono che da Ottobre 2012 ad Aprile 2013 non c’è quasi stata alcuna attività nel caso e che i problemi che Tate sta affrontando starebbero a significare quante poche speranze abbia Tate di aver successo nella causa. Secondo i Queensryche restanti, il fallimento discografico di Tate recherebbe danno al moniker.