OK, molti di voi diranno “Ma chi cazzo è Justin Bieber?”. D’accordo, noi abbiamo cercato su internet… resta il fatto che questo ragazzino sembra essere un tizio che i suoi 10 milioni di dischi li ha venduti (bravo lui, meno i 10 milioni di clienti, almeno da un punto di vista Metal).

I Motley Crue, invece, non hanno bisogno di presentazioni. Stanno facendo il Farewell tour, un  addio ad una carriera tempestata da eventi estremi, droga, arresti, devastazione auto inflitta. Chi erediterà questa fama decadente? In una intervista al Q Magazine, è emerso l’argomento che suggerisce come Bieber possa essere il nuovo rocker devastato, una volta andati in “pensione” i Crue. La cosa ovviamente fa ridere, anche se i Motley Crue  hanno riconosciuto a Bieber l’impegno per potercela fare.

“Appoggiamolo un po'”, dice Nikki Sixx. “Ha iniziato con le uova [lanciate al vicino, è intervenuta la polizia, ndr], cosa deboluccia, un inizio patetico. Poi è stato arrestato a Miami per drag racing, e questo è stato fico, era anche ubriaco. Poi è stato arrestato a Toronto ed è andato fuori di testa. Quindi sta migliorando, ma ha ancora [tanto, ndr] lavoro da fare.”

Vince Neil, giustamente, aggiunge: “Deve picchiare qualcuno con una catena o roba simile. Altrimenti la prossima volta lo arrestano per coprire di carta igienica una casa.”

Questo è ovviamente tutto un gioco, fino a quando qualcuno non si sniffa una fila di formiche, cosa che Ozzy fece nel 1980… Motley Crue presenti e testimoni. “Eravamo fuori, anche se era un bel hotel 5 stelle con famiglie e ragazzini in piscina” ricorda Tommy Lee “Al bar ci hanno detto di andare fuori, e credo qualcuno guadò giù e vide una fila di formiche. Non appena Ozzy se ne è accorto si è inginocchiato e se le è sniffate”.

“E’ pazzo”, aggiunge Sixx “Siamo sorpresi sia ancora vivo. Ozzy molto più di noi!”

Patrick Riviere / Ari Perilstein, Getty Images

Patrick Riviere / Ari Perilstein, Getty Images