Traendo il nome dalla leggenda del pifferaio di Hamelin (Rattenfänger von Hameln), gli ucraini RATTENFÄNGER composti da Thurios  (chitarre), Krechet (basso), Vlad (batteria e tastiere) e Roman (chitarra, voce), pubblicheranno presto il secondo album “Geisslerlieder”, con più ambient ma più pesante ed aggressivo del noto debutto “Epistolae Obscurorum Virorum”.

La release è prevista per il 6 dicembre su Dark Essence Records e nel frattempo l’etichetta mostra un altro dettaglio di cosa aspettarsi, con un nuovo singolo.

Il brano si intitola “Les Bons Hommes”:

Essendo che i membri vengono da bands quali DRUDKH, BLOOD OF KINGU, HATE FOREST e DARK AGES, è inevitable che il sound degli RATTENFÄNGER sia un modello di death metal old-school, tutta via la band vanta delle sonorità molto distintive e devastanti già di suo.

I testi sono scritti interamente in Latino, nello stile dei poeti medioevali, pensatori e menestrelli.

Copertina e tracklist dell’album:

-De Laude Flagellorum
-Materia Prima
-Pestarzt
-Les Bons Hommes
-Sella Stercoraria
-De Blasphemia In Latina Vulgaris
-Funis Coronat Opus