METALHEAD

STAGE OF REALITY, “l’unica strategia è produrre qualcosa di internazionale”

by on ott.23, 2014, under INTERVISTE

photostageofrealityIn questa intervista con il chitarrista Andrea Neri, che ha lavorato anche con Blaze Bayley, conosciamo meglio gli STAGE OF REALITY, che hanno da pochissimo pubblicato il loro debut “The breathing Machines”. Buona lettura!

Salve Andrea, grazie per questa intervista! Parliamo anzitutto di come si è formata la band…

Tutto è cominciato nel luglio del 2013, quando ho cominciato a scrivere la trama del concept di “The Breathing Machines”. Dopo aver finito la trama sono passato ai testi, quindi alle canzoni vere e proprie e a ottobre ho finito tutti gli arrangiamenti. A questo punto ho cominciato a preoccuparmi dei musicisti (era anche ora direi…) e dopo un po’ di ricerche abbiamo cominciato le registrazioni. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

MERKABAH – “Ubiquity”

by on ott.23, 2014, under ALBUM, M

copmerkabah(Maple Metal) Band interessante, i canadesi Merkabah: a prima vista sembrano la ‘classica female fronted band’, ma ad ascoltare bene il loro terzo disco, “Ubiquity”, ci si rende conto che il sound è denso di spunti eterogenei e piccole finezze. “Mythomania”, la opener, presenta un gothic molto solido e maturo, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

PRINCIPALITY OF HELL – “Fire & Brimstone”

by on ott.23, 2014, under ALBUM, P

CDBO04.pdf(W.T.C. Productions) Debutto per i Greci Principality Of Hell, band capitanata dal veterano The Magus, conosciuto già negli anni ’90 per la sua militanza in acts quali Necromantia e Thou Art Lord. La copertina in pieno stile Venom e l’urlo “Black Fuckin’ Metal” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

WOODTEMPLE – “Forgotten Pride”

by on ott.23, 2014, under ALBUM, W

copwoodtemple(Sacrilege Records) I Graveland! Si, la mitica one band che appartiene alla storia del black metal polacco! I Graveland partirono come act black metal per poi progressivamente virare verso un viking metal. Ma cosa collega Graveland con il progetto austriaco Woodtemple? Anche i Woodtemple erano una one man band fino (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ORACULUM – “Sorcery of the Damned”

by on ott.22, 2014, under ALBUM, O

coporaculum(Invictus Productions) Non è facile udire tanta malvagità e concentrata in soli quattro pezzi. Solo ventidue minuti di devastante, nera, atroce malvagità che cita Cadaver, Entombed, Slayer, Pentagram, forse Obituary, Bolt Thrower e Asphyx. Una poltiglia? Un surrogato di altre band? Liberi di pensarla anche cosi ma “Sorcery of the Damned” è il corrispettivo sonoro di un testo per negromanti. Cileni, al debutto (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

KHOLD – “Til Endes”

by on ott.22, 2014, under ALBUM, K

copkhold(Peaceville) Probabilmente il lettore e chi mastica black metal di continuo, diffiderà a prescindere dal sottoscritto, se questi scrive che non si è reso conto che da “Hundre år gammal” ad oggi sono passati sei anni! Abbiate pazienza, ma con tanta musica da ascoltare e l’assorbimento continuo dei suoni, certi aspetti vengono tralasciati. Nel 2011 i Khold fecero parlare di se per tre esibizioni, al Furustokkfestivalen, al Wacken Open Air e al Brutal Assault. Ora la band norvegese (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SIREN – “The Row”

by on ott.22, 2014, under ALBUM, S

copsiren(Red Cat Records) La centralità di “The Row” è la canzone. Questa entità che ormai ristagna, si estingue, sparisce dal corredo musicale delle band. Un gruppo rock (e non solo quello) dovrebbe avere due obiettivi: suonare rock e scrivere canzoni. La prima cosa riescono a farla un po’ tutti coloro che si accingono al genere, la seconda cosa invece è merce rara. Non tutti hanno l’abilità di costruire temi musicali che abbiano un inizio, un centro (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

AEVUM – “Impressions”

by on ott.21, 2014, under A, ALBUM

copaevum(Fuel Records) I torinesi Aevum sono una formazione davvero interessante: sette musicisti capaci di creare un sound accattivante e originale, fra gothic metal, teatro ed opera. Se dovessi tentare di descrivere con qualche paragone la loro musica, credo che citerei anzitutto i napoletani Poemisia, i Theatre of Tragedy (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

DEUS IGNOTUS – “Procession Of An Old Religion”

by on ott.21, 2014, under ALBUM, D

copDeusIgnotus(Forever Plagued) A due anni di distanza dal debut album “Chrismation”, tornano i Greci Deus Ignotus con questo Ep di quattro brani più un’intro, per una durata totale di sedici minuti di black metal molto veloce e aggressivo con un cantato in growl tipico del (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

LUCIFERUM PENIS – “Demo Live at Secret Occult Fest” / “Black Metal Satani-Cum”

by on ott.21, 2014, under ALBUM, L

coplouciferump2 copluciferump1(autoproduzioni) Duo italiano di puro e fottuto black metal i Luciferum Penis, i quali rimasterizzano un demo dal vivo e un EP del 2006 mai pubblicati in precedenza. Da subito si precisa che la qualità audio è comunqueapprossimativa, siamo infatti sui livelli di una registrazione amatoriale per quel che concerne la resa finale. Tuttavia non manca la possibilità di udire sufficientemente (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

DEIMOS – “Beyond”

by on ott.20, 2014, under ALBUM, D

copdeimos(Revalve Records) Dopo l’ep “Terminus”, recensito su queste pagine (QUI), i pavesi Deimos tornano finalmente con il full-lenght già annunciato da tempo: un lavoro buono sotto i tutti profili, anche se – devo essere onesto – mi aspettavo un maggior salto di qualità da parte della band lombarda, che mi aveva fatto davvero ben sperare (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

BLUT AUS NORD / P.H.O.B.O.S. – “Triunity” split

by on ott.20, 2014, under ALBUM, B, P

copblutanp(Debemur Morti Prod.) Vindsval, il signore di Blut Aus Nord coabita in questa release con il collega, anche lui francese, Frederic Sacri di P.H.O.B.O.S., un progetto che alla nascita era un trio. Blut Aus Nord si concede una cavalcata di tre pezzi per oltre 20’ totali, di black metal oscuro e a tratti dai connotati post. Sound ipnotico, soprattutto per le cadenze e per come il riffing si intreccia e produce melodie che sembrano ripetersi come (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

MASTERCASTLE – “Enfer (de la Bibliothèque nationale)”

by on ott.20, 2014, under ALBUM, M

copmastercastle2(Scarlet Records) I Mastercastle di Pier Gonnella hanno ormai raggiunto l’invidiabile status che tocca soltanto ai grandi del metal: già prima dell’acquisto, l’ascoltatore sa che si troverà di fronte un prodotto di grande qualità e con un sound ben definito e immediatamente riconoscibile, per cui può andare, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

MEMNON SA – “Citadel”

by on ott.20, 2014, under ALBUM, M

copMemnonSa(Pyramide Noire) E’ stupefacente perdersi nelle emozioni, nelle sensazioni, nelle fantasie che l’esplorazione di una cittadella, di una rocca antica, può offrire. Se poi ci aggiungiamo il mistero, l’oscurità e le divinità dimenticate allora tutte assieme quelle emozioni assumono un colore più oscuro, diventano quello del brivido che corre (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SURUNI – “Ikuus”

by on ott.19, 2014, under ALBUM, S

copSuruni(Sun & Moon Records) Oscenamente! Il black metal lo-fi ha un fascino unico, speciale, criptico… e se questo viene abbinato a paura, inquietudine, droga, visioni che danno origine all’avantgarde, ad un ambient, ad musica con mixing assurdo, dove domina un piatto di batteria mentre le pelli finiscono dietro una psicotica dolce melodia di chitarra, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

BLACK HOLE – “Living Mask”

by on ott.19, 2014, under ALBUM, B

copBLACKHOLE(Jolly Roger Records) Un’opera che oggi, quattordici anni dopo la sua limitatissima pubblicazione, ancora desta interesse, attrae, ipnotizza. Black Hole: Italia, Verona. Band che si formò agli inizi degli anni ’80 e che con “Land Of Mystery” del 1985 creò basi per quello che oggi è il (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ANCESTRAL LEGACY – “Terminal”

by on ott.19, 2014, under A, ALBUM

copancestralegacy(Whispering Voice Records) I norvegesi Ancestral Legacy sono partiti nel lontano 1995 come formazione black, ma gli anni e i numerosi cambi di formazione hanno mutato molto il sound originario, che oggi mi sembra un incrocio fra l’arte doom/death dei Novembre e la pomposità dei Dimmu Borgir. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SOLITARY SABRED – “Redemption trough Force”

by on ott.19, 2014, under ALBUM, S

copsolitarysabred(Autoproduzione) Nella metallicamente remota Cipro c’è una scena power/epic piccola, ma assai combattiva e prolifica: accanto ad Armageddon 16:16, Arrayan Path, R.U.S.T. e Winter’s Verge, da oggi i defenders dovrebbero imparare a conoscere anche i Solitary Sabred. La band, qui al secondo disco, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

BEYOND THE MORNINGLIGHT – “Dreaming Stoned”

by on ott.18, 2014, under ALBUM, B

copBTM(Epictronic/Wormholedeath) Nuovo EP per la creatura dell’emblematico Runar Beyond, artista norvegese emerso dalla corte della Misantrof Antirecords ed ora avviato per una sua intensa e creativa strada. Otto anni sono passati dalla fondazione: prima un duo, poi trio, poi di nuovo (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

DIAMANTE – “Ad Vitam Reditus”

by on ott.18, 2014, under ALBUM, D

libretto04(Atomic Stuff Records) Ritorno sulle scene per i Bresciani Diamante, band attiva dal 1994 e con due album alle spalle. Questa terza fatica vede l’entrata in formazione del tastierista Alan Garda in sostituzione di Nicola, deceduto nel 2011. La proposta musicale del combo è un’elegante (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

BLAZE OF SORROW – “Fulgida Reminescenza”

by on ott.18, 2014, under ALBUM, B

copblazeofsorrow(Sun & Moon Records) Una soave melodia a cavallo tra folk, dark ambient e black. I Blaze of Sorrow, Italiani, arrivano così alla prima pubblicazione che segue l’ottimo terzo full length “Echi” che ormai risale al 2012. Questo EP riprende i contenuti di un altro EP del 2010, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

DECAPITATED – “Blood Mantra”

by on ott.17, 2014, under ALBUM, D

copdecapitated(Nuclear Blast) I Decapitated vedono la propria storia segnatta da un incidente d’auto in Bielorussia, dove si recarono per un concerto, nel quale perse la vita Vitek, il batterista, mentre il vocalist Covan riportò serie lesioni alla testa. Vogg, chitarrista e fratello di Vitek, dopo una breve parentesi nei Vader, decise di portare avanti i Decapitated. Nel 2011 uscì l’album “Carnival Is Forever” e ora “Blood Mantra”, il quale segna (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ZODIAC – “Sonic Child”

by on ott.17, 2014, under ALBUM, Z

copzodiac(Napalm Records) Buona pubblicazione dell’austriaca Napalm. Lontana dalle abitudini metal, ma non nuova a cose che non lo siano ed ecco dunque un nuovo lavoro dei Zodiac: tedeschi, dannatamente rock, intrisi e ubriachi di blues e del miglior rock vintage. “Sonic Child” ha suoni caldi e intensi che vestono un blues mai banale, ma assottigliato nelle epieghe di un rock che tocca essenze southern, street e acid. Un rock che in alcuni tratti (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

REACTORY – “High On Radiation”

by on ott.17, 2014, under ALBUM, R

copreactory(Iron Shield Records) Ultrafrenetico thrash metal tra Exodus e Overkill per i Reactory. Tedeschi ma dalle “usanze” compositive vicine alla Bay Area. “High On Radiation” è un esordio registrato benissimo, suonato a velocità folle e strapieno di riff e giri che inchiodano l’album nel cervello. La band non è alle prime armi e il suo thrash metal ottantiano è stato assemblato (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

THE KILLERHERTZ, “Non siamo focalizzati su un unico stile”

by on ott.16, 2014, under INTERVISTE

fotoKillerhertz1Ottimo debutto per The Killerhertz, che con “A Killer’s Anthem” fondono alla perfezione melodie dal sapore radiofonico con sonorità vicine al thrash. Ho avuto il piacere di parlarne con Thomas Trold, cantante e chitarrista della band Danese. (read in English)
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

THE KILLERHERTZ, “We don’t focus on a certain style”

by on ott.16, 2014, under INTERVISTE

fotoKillerhertz1Great debut by The Killerhertz, with their “A Killer’s Anthem” they perfectly merge radio oriented melodies with tharsh metal oriented sounds. I had the pleasure to talk to Thomas Trold, vocalist and guitarist of the Danish band. (Leggi in Italiano)
(continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

MOB RULES – “Timekeeper”

by on ott.16, 2014, under ALBUM, M

copmobrules2(Steamhammer/SPV) Lo dicevo già in occasione della mia precedente recensione dedicata ai Mob Rules (QUI): questa longeva power/prog metal band non merita la scarsa fortuna che mi sembra avere… ma a quanto scopro oggi, le mie impressioni devono essere limitate all’Italia. In Germania, infatti, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

NORTHERN OAK – “Of Roots and Flesh”

by on ott.16, 2014, under ALBUM, N

copnorthernoak(Autoproduzione) Pubblicato grazie a una kickstarter campaign, il terzo album degli inglesi Northern Oak mescola suggestioni pagan, folk e medieval: quasi lo definirei viking, se il termine avesse ancora un significato nell’orizzonte musicale odierno. E molto british, non c’è dubbio: si sentono i Forefather, si sentono i Cruachan, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ABIGOR – “Leytmotif Luzifer – The 7 Temptations of Man”

by on ott.15, 2014, under A, ALBUM

copabigor(Avantgarde) La prima cosa che si nota in quersto nuovo album degli Abigor e la riduzione della velocità. Non siamo di fronte ad una selva di pezzi lenti o in mid-tempo, ma le fasi veloci sono numericamente inferiori rispetto al normale. Altro aspetto lampante è il sound fatto sempre di black metal, ma con nuove e continue escursioni nel blackened e la cosa conferisce un tocco di modernità, affiancata comunque da una sana e mai eccessiva tradizione. Questi gli argomenti principali che segnano il ritorno per la formazione austriaca, sempre formata da P.K. e T.T. e dalla partecipazione per le voci (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ECHO US – “II:XII, A Priori Memoriae”

by on ott.15, 2014, under ALBUM, E

copechous(Dust On The Tracks) Ethan Matthews è chitarrista, tastierista, compositore proveniente dai Greyhaven, band prog-rock americana. Echo Us è la sua vita artistica attuale, una vita in cui il progressive viene perpetrato con un senso innato, una devozione assoluta. L’estro di Matthews, combinato all’uso di flauti, arpe, oboe e quant’altro definiscono uno scenario musicale che ricorda (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

POSTHUM – “The Black Northern Ritual”

by on ott.15, 2014, under ALBUM, P

copPOSTHUM(Indie Recordings) Purezza dell’oscurità. I Posthum non sono semplicemente un’altra band norvegese composta da ex membri di altre band norvegesi. I Posthum nascono dal nulla nel 2004 arrivando al debutto solo nel 2009, calcando poi i palchi internazionali con bands quali Satyricon, Vreid e Shining. Con “The Black Northern Ritual” giungono al terzo (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

BURNING BLACK – “Remission of Sin”

by on ott.15, 2014, under ALBUM, B

copburningblack(Limb Music) I trevigiani Burning Black, che pubblicano il proprio terzo album dopo uno iato di ben cinque anni, sono la power metal band italiana più statunitense che mi sia mai capitato di recensire!!! Scherzi a parte, nel sound di questo “Remission of Sin” si avverte davvero un feeling a stelle e strisce, e il disco mi ha ricordato, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

EXODUS – “Blood In, Blood Out”

by on ott.14, 2014, under ALBUM, E

copEXODUS(Nuclear Blast) C’era attesa per il come back discografico degli Exodus, specialmente dopo la notizia del ritorno in formazione del front man Steve “Zetro” Souza, storico singer della band, capace, col suo timbro di voce schizoide di caratterizzare pesantemente il sound del combo Californiano al punto che, secondo molti, gli (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...