METALHEAD

MEMORIES OF A LOST SOUL – “Empty Sphere Requiem”

by on ott.31, 2014, under ALBUM, M

copmemoriesofalostsoul(Autoproduzione) Nuovo album per i Memories Of A Lost Soul, attivi dal 1995. In questi diciannove anni, la band Calabrese si è evoluta sensibilmente, passando dal feroce black metal degli esordi ad un death metal di stampo scandinavo e incorporando in esso importanti parti di tastiera, voci pulite e female vocals. Questo alternarsi (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SAILLE – “Eldritch”

by on ott.31, 2014, under ALBUM, S

copSaille(Code666 Records) A quasi due anni dalla release del grandioso “Ritu”, arriva il terzo lavoro dei belgi Saille. “Ritu” lo adorai: fantastica la copertina, grandioso il disco. Ricordo che lo definii la risposta ad un black metal sinfonico latitante, forse morente. Questo nuovo “Eldritch” rimane sinfonico con molte tastiere e -nuovamente- strumenti non convenzionali (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SEX’N’VIOLENCE (FROM THE DARKNESS) – “Angoscia”

by on ott.31, 2014, under ALBUM, S

copsexnvftd(Alive Prod.) Nati nel 1998, i Sex’N’Violence (From The Darkness) e vanno avanti fino al 2007, quando la band finisce per sciogliersi. Nel 2011 l’entusiasmo e voglia si riaccendono e così sesso e violenza tornano a copulare di nuovo. “Angoscia” propone quattordici minuti di un grindcore oscuro, veloce e ovviamente violento. Pochi brani e alcuni preceduti dalle riflessioni di una voce arrabbiata e nevrotica. I suoni sono pieni, potenti, ma (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

352 POSERKILLER – “Gain Control”

by on ott.31, 2014, under 0-9, ALBUM

cop352p

(autoproduzione) Il progetto dei lussemburghesi 352 Poserkiller tenta di combinare le sonorità tipiche e cadenzate del doom con le più secche e saturate dell’hardcore beatdown. Il risultato è senza dubbio particolare e sotto certi aspetti interessante. Non è di certo facile come idea, ma potrebbe risultare molto innovativa. Il problema che emerge alla base della scelta coraggiosa di questi ragazzi è l’impostazione delle sonorità stesse. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ANGEL MARTYR, “è importante avere nella propria band componenti che ascoltano generi diversi”

by on ott.30, 2014, under INTERVISTE

photoangelmartyrAngel Martyr: un nome che gli appassionati di heavy metal classico impareranno presto ad amare! Tiziano “Hammerhead” (cantante degli Etrusgrave) e Dario “Destroyer Rostix” ci presentano l’attività della band, il primo demo e i progetti futuri. Buona lettura!

Salve ragazzi, grazie per questa intervista! Volete anzitutto presentare la band? Ho letto nella vostra biografia che l’attuale situazione della line-up è un po’ complicata… Inoltre: vome mai ci è voluto così tanto tempo dalla fondazione per la pubblicazione di questo demo autotitolato? È mancato soltanto il tempo o c’è anche qualcos’altro? (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SONATA ARCTICA – “Ecliptica XV Anniversary Edition”

by on ott.30, 2014, under ALBUM, S

copsonataartcica3(Nuclear Blast) No, onestamente non approvo questa operazione. I Sonata Arctica sono stati per lunghissimo tempo uno dei miei gruppi preferiti, sono rimasto un po’ deluso da “Stones grow her Name” ma “Pariah’s Child” mi ha certamente riconciliato con loro. Però “Ecliptica” non me lo devono andare a toccare. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

WHILE HEAVEN WEPT – “Suspended at Aphelion”

by on ott.30, 2014, under ALBUM, W

copwhileheavenwept(Nuclear Blast) Molti fan della prima ora hanno visto con una certa diffidenza il passaggio dei While Heaven wept, dopo una selva di autoproduzioni e collaborazioni con etichette underground, al colosso Nuclear Blast. La formazione della Virginia, cui la connotazione di ‘doom band’ è sempre stata stretta, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

AUTUMNAL – “The End of the Third Day”

by on ott.30, 2014, under A, ALBUM

copautumnal(Cyclone Empire) Secondo disco per gli spagnoli Autumnal, che si presentano nelle note biografiche come una vera e propria istituzione del doom spagnolo: onestamente non li conoscevo, ma il loro curriculum è di tutto rispetto. “The End of the third Day” è un disco apprezzabile, ma troppo lungo (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

DISHARMONIC – “Il Rituale Dei Non Morti”

by on ott.29, 2014, under ALBUM, D

copDISHARMONIC(Beyond…Prod.) Una disarmonia nelle onde sonore che porta alla mancanza di luce, di speranza, di vita. I Disharmonic celebrano il sedicesimo anno di (non) vita. Sedici anni di oscurità senza limite. Evocano il male dal nord est dell’Italia e producono musica che celebra l’occulto, il defunto, il condannato per l’eternità. Sarebbe offensivo catalogare questo (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

LONELY KAMEL – “Shit City”

by on ott.29, 2014, under ALBUM, L

coplonelyk(Napalm Records) Riff delle chitarre che ruggiscono, fremono e ribollono di adrenalina. Ascendenze tra stoner, hard rock e rock-blues, accenni di psichedelia. Sound norvegese presentato con toni californiani. Dal freddo al sole. Tradizionalmente diretti ed essenziali i Lonely Kamel, come dimostrano le canzoni scandite da cadenze delle chitarre che ben si sviluppano in questa coesione di sfumature. Tuttavia la sensazione di non (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

HEROES OF VALLENTOR – “Warrior’s Path Part I”

by on ott.29, 2014, under ALBUM, H

omslag_2_A(Inverse Records) Fondati dai fratelli Sköldmark nel 2005, gli Heroes of Vallentor esordiscono su Inverse Records con un disco power/epic metal che non ha assolutamente nulla del tipico sound della Finlandia, patria della band. Il sound grezzo e roboante e le diffuse ingenuità, che saranno interpretate (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

WARSTORM – “Goatspel”

by on ott.28, 2014, under ALBUM, W

copWarstorm(Earthquake Terror Noise) Interessante debutto discografico per i Lombardi (di Busto Arsizio) Warstorm, band giovanissima, nata nel 2011 dalla volontà di Federico Colombo (basso), Lorenzo Gagliardi (chitarra) e Davide Guzzetti (batteria) di proporre un sound influenzato da Pantera e Lamb Of God. Successivamente, si sono (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

UNHUMAN NATURE – “Hidden Side of Existence”

by on ott.28, 2014, under ALBUM, U

copunhumannature(Heart of Steel/Defox) I dati dell’Encyclopedia Metallum sugli spagnoli Unhuman Nature, duo di cui fai parte Emi Metal dei Witchfyre, sembrano stranamente discordanti: risulterebbero due ep, usciti questo Settembre a quindici giorni di distanza, che presentano pressoché gli stessi brani. L’arcano si risolve (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ALEXANRED – “Always Active”

by on ott.28, 2014, under A, ALBUM

copalexanred(Inverse records) Dopo due singoli finalmente il full length! Ci è voluto un anno, ma Aleksi Susi dei finlandesi 2 Wolves porta il suo progetto di industrial rock al vero debutto discografico. Nove tracce, delle quali sei nuove e tre appartenenti ai precedenti singoli, offrono una mezzora ispirata agli 80s, ai Rammstein, al gothic metal, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

PANOPTICON – “Roads To The North”

by on ott.27, 2014, under ALBUM, P

copPanopticon(Nordvis) Complessità assoluta. Pura deviazione mentale. Voglio essere chiaro: se non avete tempo o voglia, lasciate perdere queste (volutamente) poche righe ed ignorate questa release. Se per caso amate la musica perché vi da vita, vi da la carica, l’energia, vi gasa… allora… ”lasciate perdere queste (volutamente) poche righe e (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

KRISTINE, LIV – “Vervain”

by on ott.27, 2014, under ALBUM, K

coplivkristine2(Napalam Records) Liv si è imposta da tempo una cantante e artista trasversale. Più del precedente “Libertine”, “Vervain” presenta una voce in grado di inserirsi in più momenti musicali, nonostante questa volta i pezzi siano principalmente gothic metal e senza concessioni ad altre sfumature più semplici. La voce è protagonista e senza eccedere, fino a non essere necessariamente il perno delle singole composizioni. Anzi, a volte si ha l’impressione che i volumi delle chitarre siano quasi ad un livello (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SOLACE OF REQUIEM – “Casting Ruin”

by on ott.27, 2014, under ALBUM, S

copsolace of requiem(ViciSolum Productions) Quarto album per gli Statunitensi Solace Of Requiem, band che propone un death/black metal che, nonostante le ritmiche efferate, trovano spazio soluzioni estremamente tecniche al limite del prog. Parti brutali lanciate a folli velocità si alternano a poderosi stacchi dalle ritmiche stoppate, sweeps e assoli contorti, il tutto (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

OTEHI – “Dead Chants and Forbidden Melodies”

by on ott.26, 2014, under ALBUM, O

copotehi3(autoproduzione) Concedetevi un viaggio. Allineate i vostri sensi e subordinateli a un flusso fatto di stoner, acid rock, psichedelia, space rock, desert rock eccetera. Datevi la possibilità di andare nelle sfere celesti o nei labirinti del vostro Io. Insomma partite! Andate. Lasciatevi andare. Gli Otehi atterrano nuovamente sul pianeta terra e una volta azionati gli strumenti, ecco che un cintura magnetica fluttuante nell’atmosfera del pianeta lo avvolge. Di recente il trio aveva dichiarato su queste (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

CEREMONIAL – “Ars Magika”

by on ott.26, 2014, under ALBUM, C

copceremonial(Blood Harvest) Riff semplici, basilari, concepiti nel segno dei Venom. Una sola e chiara riga per riassumere i cileni Ceremonial. Le origini sono quelle di un gruppetto agguerrito e underground dedito sempre al black metal, poi nel 2010 tutto cambia. Nome della band, formazione e il genere che si avvia verso la strada del black primevo, quello basato sull’estremizzazione del thrash e dell’heavy. Un black non solo alla Venom, perché (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

BOMBNATION – “Night Invasion”

by on ott.26, 2014, under ALBUM, B

12 Jacket (3mm Spine) [GDOB-30H3-007}(PRC Music) Secondo album per i Canadesi Bombnation, band dedita ad un thrash old school con influenze che spaziano tra i primi Slayer e richiami ad acts Newyorkesi come Nuclear Assault e i più recenti Municipal Waste. I brani sono piuttosto brevi, diciotto pezzi per trentaquattro minuti di durata complessiva, durante i (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

TREPANERINGSRITUALEN & SUTEKH HEXEN – “One Hundred Year Storm”

by on ott.25, 2014, under ALBUM, S, T

copTrepaneringsritualen_Sutekh Hexen(Pesanta Urfolk) Registrato dal vivo nel 2013, questo “One Hundred Year Storm” documenta la collaborazione artistica tra il compositore Svedese Trepaneringsritualen (autore di musica elettronica dal feeling molto oscuro), con la black/noise metal band Statunitense Sutekh Hexen. Devo dire che questo lavoro (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

CROBOT – “Something Supernatural”

by on ott.25, 2014, under ALBUM, C

copCROBOT(Nuclear Blast Records) Dannatamente classici, old-fashioned: suoni caldi, pieni di energia, pieni di tradizione… ma anche di geniali accenti moderni, freschi, nuovi. Pennsylvania: è dal nord est degli States che emerge il quartetto, con la stupenda voce di Brandon Yeagley, sempre cristallina, sempre 70s, a cavallo tra potenza e (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

KEEP THE PROMISE – “A Peaceful Mission of War”

by on ott.25, 2014, under ALBUM, K

copkeepthep(To React Records) Una legnata sui denti. Il rumore del colpo, il cervello che è disorientato, la bocca piena di sangue. Il dolore. I Keep The Promise sono una vera mazzata diretta, senza esitazioni. Aggressivi e pesanti, veloci e gonfi di adrenalina, moderni nella registrazione per questo album d’esordio, i Keep The Promise rappresentano una fusione tra hardcore, thrash metal e death/metalcore, con riff pesantissimi, virulenti, aggressivi o semplicemente massicci e spessi come un (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

NOCTURNAL DEPRESSION – “Near to the Stars”

by on ott.24, 2014, under ALBUM, N

copNOCTURNAL_DEPRESSION(Sun & Moon Records) Avvolgente e oscura re-release di uno dei primi demo della band francese, per la precisione il secondo. Ed anche l’ultimo lavoro dove partecipa attivamente Herr Suizid, membro fondatore della band. Non una semplice re-release, ma tutto (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

NORTHERN CROWN – “In the Hands of the Betrayer”

by on ott.24, 2014, under ALBUM, N

copnortherncrown(Autoproduzione) Il duo della Florida Northern Crown esordisce sul mercato discografico nel più puro segno del doom con questo ep di cinque tracce. Il mini è aperto dalla titlerack, pezzo breve, veloce e magico, con ogni evidenza di ispirazione Candlemass (poco oltre in scaletta abbiamo infatti la cover di “Crystal Ball”). (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SOULHEALER – “Bear the Cross”

by on ott.24, 2014, under ALBUM, S

copsoulhealer2(Pure Legends) Avevo già parlato bene in passato dei finlandesi Soulhealer (QUI) e ribadisco il mio giudizio: gli scandinavi sono capaci di miscelare al meglio le numerose influenze presenti nel loro background, cercando non una impossibile originalità, ma la creazione di brani vivi e accattivanti, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

STAGE OF REALITY, “l’unica strategia è produrre qualcosa di internazionale”

by on ott.23, 2014, under INTERVISTE

photostageofrealityIn questa intervista con il chitarrista Andrea Neri, che ha lavorato anche con Blaze Bayley, conosciamo meglio gli STAGE OF REALITY, che hanno da pochissimo pubblicato il loro debut “The breathing Machines”. Buona lettura!

Salve Andrea, grazie per questa intervista! Parliamo anzitutto di come si è formata la band…

Tutto è cominciato nel luglio del 2013, quando ho cominciato a scrivere la trama del concept di “The Breathing Machines”. Dopo aver finito la trama sono passato ai testi, quindi alle canzoni vere e proprie e a ottobre ho finito tutti gli arrangiamenti. A questo punto ho cominciato a preoccuparmi dei musicisti (era anche ora direi…) e dopo un po’ di ricerche abbiamo cominciato le registrazioni. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

MERKABAH – “Ubiquity”

by on ott.23, 2014, under ALBUM, M

copmerkabah(Maple Metal) Band interessante, i canadesi Merkabah: a prima vista sembrano la ‘classica female fronted band’, ma ad ascoltare bene il loro terzo disco, “Ubiquity”, ci si rende conto che il sound è denso di spunti eterogenei e piccole finezze. “Mythomania”, la opener, presenta un gothic molto solido e maturo, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

PRINCIPALITY OF HELL – “Fire & Brimstone”

by on ott.23, 2014, under ALBUM, P

CDBO04.pdf(W.T.C. Productions) Debutto per i Greci Principality Of Hell, band capitanata dal veterano The Magus, conosciuto già negli anni ’90 per la sua militanza in acts quali Necromantia e Thou Art Lord. La copertina in pieno stile Venom e l’urlo “Black Fuckin’ Metal” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

WOODTEMPLE – “Forgotten Pride”

by on ott.23, 2014, under ALBUM, W

copwoodtemple(Sacrilege Records) I Graveland! Si, la mitica one band che appartiene alla storia del black metal polacco! I Graveland partirono come act black metal per poi progressivamente virare verso un viking metal. Ma cosa collega Graveland con il progetto austriaco Woodtemple? Anche i Woodtemple erano una one man band fino (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

ORACULUM – “Sorcery of the Damned”

by on ott.22, 2014, under ALBUM, O

coporaculum(Invictus Productions) Non è facile udire tanta malvagità e concentrata in soli quattro pezzi. Solo ventidue minuti di devastante, nera, atroce malvagità che cita Cadaver, Entombed, Slayer, Pentagram, forse Obituary, Bolt Thrower e Asphyx. Una poltiglia? Un surrogato di altre band? Liberi di pensarla anche cosi ma “Sorcery of the Damned” è il corrispettivo sonoro di un testo per negromanti. Cileni, al debutto (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

KHOLD – “Til Endes”

by on ott.22, 2014, under ALBUM, K

copkhold(Peaceville) Probabilmente il lettore e chi mastica black metal di continuo, diffiderà a prescindere dal sottoscritto, se questi scrive che non si è reso conto che da “Hundre år gammal” ad oggi sono passati sei anni! Abbiate pazienza, ma con tanta musica da ascoltare e l’assorbimento continuo dei suoni, certi aspetti vengono tralasciati. Nel 2011 i Khold fecero parlare di se per tre esibizioni, al Furustokkfestivalen, al Wacken Open Air e al Brutal Assault. Ora la band norvegese (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...

SIREN – “The Row”

by on ott.22, 2014, under ALBUM, S

copsiren(Red Cat Records) La centralità di “The Row” è la canzone. Questa entità che ormai ristagna, si estingue, sparisce dal corredo musicale delle band. Un gruppo rock (e non solo quello) dovrebbe avere due obiettivi: suonare rock e scrivere canzoni. La prima cosa riescono a farla un po’ tutti coloro che si accingono al genere, la seconda cosa invece è merce rara. Non tutti hanno l’abilità di costruire temi musicali che abbiano un inizio, un centro (continua a leggere…)

Commenti disabilitati : more...