METALHEAD


LOST LEGACY – “In the Name of Freedom”

by on Mar.22, 2020, under ALBUM, L

(Pure Steel Records) Si sono costituiti nel 1998, e il precedente disco è del 2009: sembra che i Lost Legacy, dal Bronx, si attivino ogni undici anni… “In the Name of Freedom” è un buon prodotto di classico e arcigno us metal. Spigolosa e serrata, ma forse troppo lunga, “My Faith”, per quanto dotata di una rocciosa e convincente sezione strumentale. Ha più fascino l’altrettanto lunga titletrack: un inizio torrenziale lascia spazio a una sezione mid-tempo fra Metal Church ed Iron Maiden (per il basso pulsante in progressione), sezione talora accelerata dalle chitarre taglienti e spigolose di Jorge Pulido e Scott Bennett. Possente e arrabbiata “Will you remember”, ancora una volta con un buon e vario lavoro delle chitarre: il risultato complessivo è buono, naturalmente riservato agli appassionati di questa sonorità, ma ben costruito.

(René Urkus) Voto: 7/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.


Comments are closed.