METALHEAD


GHOST BATH – “Starmourner”

by on Lug.13, 2017, under ALBUM, G

(Nuclear Blast) La sfida dei Ghost Bath alla rivoluzione del black metal, sfigurandolo con concetti post, alternative e rock è aperta e da lungo tempo. Gli statunitensi o cinesi che possano essere, in realtà sono americani, ma a loro è piaciuto attirare l’attenzione su di se giocando sull’ambiguità e l’identità ignota, sono autori di musica che possiede una forte carica melodica che mira all’espansione dello spirito. C’è un atteggiamento quasi zen e di stampo riflessivo dietro i blast beat e le distorsioni graffianti del loro sound. Le trame del guitarworking non sono mai davvero dure, pur essendo irruenti sembrano estendersi verso universi melodici ampi e d’atmosfera. C’è varietà sonora, c’è un gioco di suoni mai davvero puliti ma sempre genuini, eppure tutto ciò ha qualcosa di sviluppabile, di ulteriormente migliorabile. I pezzi dei Ghost Bath sono ‘verbosi’, nel senso che la sintesi non è un dono della band. Si ha l’impressione che arrivino lanciati verso qualcosa nei loro pezzi, come un crescendo o un’evoluzione che si espande nel tempo e mira a quel karma sonoro forse irraggiungibile, che la band statunitense sembra intravedere e tenta di mostrare agli altri. Il black metal che sa di post black metal dei Ghost Bath è riproposto dunque con gli stessi caratteri di sempre, cioè accostando valori, suoni, idee e stili che cozzano tra loro, ma ai quali i Ghost Bath tentano di infondere una coesistenza spirituale. Forse non vi riescono del tutto.

(Alberto Vitale) Voto: 7/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.