METALHEAD

PROGENIE TERRESTRE PURA – “oltreLuna”

by on Ott.11, 2017, under ALBUM, P

(Avantgarde Music) Vi ricordate “U.M.A.”? Era il 2013. Rinfrescatevi la memoria qui. I Progenie Terrestre Pura, o q[T]p, vanno oltre. Oltre il sistema solare, la galassia, il cosmo. Oltre l’incubo. Se “U.M.A.” era violento, digitale, freddo e tagliente, il nuovo lavoro abbandona il glaciale schietto del digitale per addentrarsi nel calore della carne, proponendo un suono organico, intenso, che non teme spingersi nell’etnico e rituale. “[.Pianeta.Zero.]” è dinamica, tetra, a tratti violenta, a tratti introspettiva passando per un etnico suggestivo; quasi divino. Frequenti cambi di tempo e di atmosfera rendono il brano coinvolgente, depressivo, eccitante e travolgente. “[.subLuce.]” è più selvaggia, crudele… con un testo ricco di nostalgia cosmica, una nostalgia senza dimensione, né tempo, né spazio definito. Inquietante “[.oltreLuna.]”, un brano ricco di idee, divagazioni atmosferiche (all’inizio mi viene in mente ‘Sacred Spirit’, il progetto di Claus Zundel, Ralf Hamm e Markus Staab) ed un testo di pura poesia cosmica post moderna. Congiunzione post apocalittica e biblica con la fantastica e variegata “[.Deus.Est.Machina.]”, un brano che è riassumibile come un pregiato mix di black, post black e atmosferico-digitale, senza dimenticare una marcata espressività trionfale. La conclusiva e lunghissima “[.Proxima-B.]” (oltre il quarto d’ora, ma non c’è nulla sotto gli otto minuti in questo disco) riassume un po’ i q[T]p odierni, che si rivelano più accurati, più complessi, organici, intensi, caldi e freddi allo stesso tempo. Se “U.M.A.” aveva sconvolto, mi aveva sconvolto… questo “oltreLuna” va oltre destabilizzando, sorprendendo e trasportando lontano, infinitamente lontano… una lontananza che misurata in anni luce risulta ancora molto restrittiva. In occasione di “U.M.A.” scrissi che i Progenie Terrestre Pura avevano scritto una nuova pagina nell’enciclopedia universale del metal: avevo ragione. “oltreLuna” ha dimostrato che quella nuova pagina era in realtà l’inizio di un nuovo libro, un nuovo volume, un nuovo vangelo: una nuova forma di vita spirituale aliena che si manifesta nella suprema composizione artistica di questa band di primo livello.

(Luca Zakk) Voto: 10/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.