METALHEAD


FLUISTERAARS / TURIA – “De Oord” (Split)

by on Set.18, 2018, under ALBUM, F, T

(Eisenwald) Ammetto che adoro gli olandesi Fluisteraars. Il loro ultimo EP “Gelderland” (recensione qui) è per me fonte di puro piacere ed è per questo che non ho esitato un secondo nell’immergermi in questo split con i connazionali Turia! Come già noto, lo split è pensato per cercare di esplorare i confini sperimentali più psichedelici di ciascuna band; concettualmente si parla dei due principali fiumi olandesi, il Waal ed il Rhine, i quali marcano l’area tra Arnhem e Nijmegen, ovvero le due città di provenienza delle due band; “De oord” è l’espressione olandese che indica l’area dove due fiumi si incontrano e i testi, in lingua madre, sviluppano una narrazione metaforica che descrive il percorso dei fiumi dalla sorgente alla foce, con tutti i momenti sublimi e celestiali oppure impulsivi e violenti, con l’effetto irreversibile della cancellazione di qualsivoglia traccia di creazione umana che si erge sul percorso… praticamente un concetto che sintetizza la vita stessa. Il brano “Oeverloos”, dei Fluisteraars, è contorto ed offre una progressione malata la quale a due terzi del quarto d’ora di durata diventa brillante, celestiale ma allo stesso tempo pesante, tagliente, malata. I Turia, altra band che apprezzo, offrono un pezzo sconvolgente… tanto che sono l’assoluta rivelazione della release, nonostante la mia mente fosse partita da un ‘a prescindere… in quanto ci sono i Fluisteraars’; il loro lungo brano (“Aan den Golven der Aarde Geofferd“, diciotto minuti) è furia isterica scatenata! Un equilibrio di suoni cristallini ma apocalittici; riff viscerali, singing devastato ma teorie melodiche in continua evoluzione, ricche di sorpresa e di sorprendente esaltazione, che passano dal black avant-garde al black atmosferico. L’abbinata delle due band è sicuramente una mossa geniale: non siamo davanti a due singoli sbattuti assieme su uno split, tanto per immettere una release sul mercato, ma assistiamo piuttosto ad una specie di album -con due lunghi brani- composto e suonato da due band diversa ma legate da qualche oscuro patto demoniaco.

(Luca Zakk) Voto: 8/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.