METALHEAD


DAAGH – “Daagh” (EP)

by on Dic.24, 2018, under ALBUM, D

(Wolfspell Rec.) Di Daagh si sa che è una one man band proveniente dalla Norvegia. Il resto è ignoto. La tradizione del black metal norvegese è tutta in questo atmospheric black metal dalle fattezze gelide, oscure e con sprazzi epici. Cinque composizioni, i cui titoli sono appunto la numerazione da uno a cinque, per trentacinque minuti totali. La Wolfspell parla di EP, ma questo è un vero e proprio album, sia per la durata che per la struttura stessa dei pezzi. Due da oltre otto minuti, tra i quali il terzo di circa nove minuti e con un’anima affatto distante da Burzum degli anni ’90, poi due da circa sei e uno da sei minuti e mezzo. Suoni molto pesanti, oscuri, anche scarni nella resa. Riff reiteranti, tuttavia in continua evoluzione e infatti i pezzi non mostrano mai la stessa fisionomia. Il drumming prevede blast beat e tempi lenti o medi, nonostante poi il missaggio e il carattere raw di “Daagh”, non permettono di avere la chiara percezione sulla natura autentica o artefatta dei ritmi. È comunque un old style ben calibrato, accompagnato da uno scream forte e roco. Un affresco della tradizione, un album che la ripropone nella sua autenticità.

(Alberto Vitale) Voto: 8/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.