METALHEAD


RIOT CITY – “Burn the Night”

by on Giu.08, 2019, under ALBUM, R

(No Remorse Records) Se guardando questa copertina avete un vago senso di deja vu… beh, non posso darvi torto e peraltro ci avete visto giusto! I Riot City, da Alberta, Canada, fanno di tutto per sembrare i Priest della prima metà degli anni ’80, e devo dire che non ci riescono affatto male! “Warriors of Time” si basa sugli incredibili acuti di Cale Savy, su una sezione ritmica arrembante e su un mood intelligentemente rispettoso dei sacri canoni. Riff speed per la titletrack, caciarona e stradaiola “Livin fast”. Davvero ottimi i sei minuti di “The Hunter”, che vanno da tonalità Warlord (riconosco del resto una citazione anche nella titletrack) a una velocità che può forse rimandare ai vecchi Riot. “Steel Rider” si spinge dalle parti dello speed/thrash più ortodosso; la conclusiva “Halloween”, dalle ritmiche incessanti e dal fascino oscuro, è il degno coronamento di un disco breve ma riuscito, fatto da defender per i defender.

(René Urkus) Voto: 7,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.