METALHEAD


NORTHERN GENOCIDE – “Genesis Vol. 666”

by on Set.02, 2019, under ALBUM, N

(Inverse Records) Primo full length per i finlandesi, dopo diverse pubblicazioni di piccola portata. Il full length inaugura un percorso tra industrial, melodic-blackened metal, per tanto un’esibizione sia di forza che di scenari e atmosfere, dove le trame del riffing sfruttano soluzioni thrash, death e accelerazioni black metal. Cantato a metà tra scream e harsh, inserimenti di voci femminili e una varietà proprio nelle linee vocali che partecipa al dinamismo dei pezzi. Le atmosfere un po’ futuristiche, le trame dei synth che si sovrappongono con alcuni in primo piano ed altri a fare da sfondo, ma non creano un eccessivo contrasto con le parti metal. Anzi proprio i synth in primo piano diventano un supporto melodico ai pezzi. I Northern Genocide crescono durante il corso di “Genesis Vol. 666”. Una crescita globale: il senso del ritmo, il modo di plasmare i riff e il relativo groove che li attanaglia, oltre alle atmosfere che per clima e sensazioni sono piuttosto distintive. Il lato melodic death metal della band è molto sviluppato, tanto che alcuni fraseggi e terzine, ricalcano soluzioni ampiamente note nel genere, senza lasciar svilire la resa e quella se pur esile imprevedibilità.

(Alberto Vitale) Voto: 7,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.