METALHEAD


XUL OV KVLTEN – “Entropic Increase from the Omega Aeon”

by on Ott.03, 2019, under ALBUM, X

(ATMF) Formazione giovane, nuova, armata di impeto, forza e un senso della composizione dinamico. Autori di un black metal affiancato da tratti symphonic, ma dai toni nerissimi e nefasti, oltre a un continuo modulare delle velocità, ritmi e non da meno del riffing, i cileni Xul Ov Kvlten sembrano una trasfigurazione sia dei Dissection, dei Satyricon dell’età antica, che delle bestialità death metal più estreme che popolano gli Stati Uniti, come Autopsy e Deicide. Insomma, i XOK sono tante cose, ma assoggettate al loro infernale ed esoterico gusto. Il loro piacere è tenere alta la tensione nei concetti che esprimono, tutti legati al male, alla conoscenza di riti e storie perdute, al mistero. Una tensione che vede Xul regnare con voce roca, torva e capace di esprimersi in growl bestiali. Anche bassista, Xul si affianca a Amon, chitarrista che macina riff a metà tra il death più oscuro e pericoloso e cavalcate distampo black metal. Poi C.I.R.R., batterista che mette del suo nel creare le tante variazioni. Non una band che lavora di fino, ruvida negli intenti, ma che nel complesso, nel totale degli arrangiamenti, è un libro pieno di oscure storie che tra passi ignoti e paragrafi sconcertanti, non può che impressionare chi lo apre.

(Alberto Vitale) Voto: 8/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.