METALHEAD


VOLTURYON – “Xenogenesis”

by on Lug.19, 2020, under ALBUM, V

(ViciSolum Productions) La storia dei Volturyon è lunga: debut album nel 2008, due anni dopo la loro nascita e in totale quattro album dal 2008. In dodici anni hanno distribuito le forze e le pubblicazioni, delle quali fanno parte anche un EP e due singoli. Quattro anni dopo l’ultimo album “Cleansed by Carnage”, il death metal degli svedesi ritorna con i suoi ritmi frenetici e volubili che arginano un riffing laborioso. Le sei corde prendono per piccoli tratti anche dal thrash e groove metal. Il taglio musicale è pulito, soprattutto potente e dinamico. In “Xenogenesis” la band ha un nuovo cantante, cioè Mikko Voutilainen entrato in formazione nel 2017, che sputa fuori un growl/harsh rabbioso. Da impeti alla Machine Head a sficancanti cavalcate vagamente Cannibal Corpse, passando per variazioni di scuola svedese, i Volturyon ampliano le coordinate del proprio death metal. I Volturyon in “Xenogenesis” suonano il genere nella sua accezione aperta e dinamica con una tecnica rispettabile.

(Alberto Vitale) Voto: 7,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.