METALHEAD


EDGEDOWN – “Statues fall”

by on Mag.19, 2014, under ALBUM, E

copedgedown(Massacre/Audioglobe) Gli Edgedown sono di stanza a Freilassing, in Baviera, a due passi da dove vivo attualmente, e da lì ci propongono il loro frizzante debut di modern power metal. Subito in scaletta la titletrack, possente e densa di groove; “Rising” è ancora più ispirata e intesse melodie power molto pronunciate, a tratti aspre e a tratti (come nel bel refrain) più melodiche. Interessante anche la power ballad “Wasting Time”, soprattutto nelle sue accelerazioni; “Fate” presenta un lavoro chitarristico terremotante e una sezione ritmica molto solida, il che rende il brano un vero schiacciasassi. Su “Live together or die alone” si sente anche la voce di Georg Neuhauser dei Serenity; “Flames” chiude il disco con melodie malinconiche ma sempre potenti. Un debutto coi fiocchi, non c’è che dire!

(Renato de Filippis) Voto: 7,5/10

 

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.