METALHEAD


MACHINE – “Black Birds”

by on Ago.21, 2014, under ALBUM, M

copmachine(Autoproduzione) I danesi Machine, dopo un full-“length” nel 2011, testimoniano di essere ancora in pista con questo 7’’ di circa un quarto d’ora, per 4 brani di dark rock dotato di buono stile. A dire il vero, “Black Feathers” mi ha ricordato in qualche passaggio i Puddle of Mudd (!), ma questo non vuol dire che i nostri suonino grunge: si tratta piuttosto di assonanze e forse del timbro del singer e chitarrista Kristoffer Buch. “Stones” ha delle chitarre più toste, dal vago andamento sludge; “First One” ha toni dinoccolati e molto cool, che a un nonnetto come me hanno ricordato gli Staind. La titletrack vive del contrasto fra chitarre alternative rock e una ritmica più incisiva. Il vinile sembra confezionato in modo assai elegante e distinto.

(Renato de Filippis) Voto: 7/10

 

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.