METALHEAD


TAMERLAN – “Luciferian”

by on Mar.20, 2017, under ALBUM, T

(Casus Belli Musica) Descrivere il genere musicale di uno che ha deciso di non avere confini nelle proprie espressioni musicali è alquanto difficile. Il progetto Tamerlan nasce nella disastrata Serbia, forte di influenze culturali tra le più disparate. Sicuramente non è musica estrema nel vero senso della parola, ma è un piacere per l’ascoltatore sentire chitarre acustiche che si mischiano con suoni psichedelici, ritmi doom mischiati col gothic, i Dead Can Dance che si uniscono ai Type 0 Negative. Ce poi dell’ambient in stile Death In June, delle reminiscenze acustiche proprie degli Antimatter più canonici… Tanta, forse troppa carne al fuoco. Ma la struttura dell’album è tale da renderlo un’opera coesa e lineare, con un suo disegno globale ben preciso, ossia la sperimentazione di qualsiasi suono possa essere usato per esprimere sentimenti interrogativi e pieni di timore. L’atmosfera opprimente e straniante che si respira nell’ascolto ne è una prova inconfutabile. Lla fine, un disco riuscito e ben fatto nell’esecuzione e nella produzione. Probabilmente piacerà tanto a chi segue il gruppo da anni tanto a chi se ne avvicinerà per la prima volta. Suadenti.

(Enrico Burzum Pauletto) Voto: 7,5/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.