METALHEAD

R

ABYSMAL GRIEF / RUNES ORDER – “Split”

by on Apr.22, 2015, under A, R

copAbysmalGriefRunesOrder(Italian Doom Metal Records) Materiale per intenditori. Intenditori di morte ed oltre tomba. Due grandi nomi Italiani: gli Abysmal Grief, ormai impegnati nella venerazione del macabro da quasi due decenni, e i Runes Order, altro progetto di Claudio Dondo, genio (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ABYSMAL GRIEF / RUNES ORDER – “Split” : more...

BLACK WITCHERY / REVENGE – “Holocaustic Death March to Humanity’s Doom” (Split)

by on Mag.16, 2015, under ALBUM, B, R

copblackwr(Nuclear War Now! Productions) Insieme per uno split due importanti band nordamericane dal carattere estremo e sporco. Sound lercio spinto a grande velocità e canoni estetici neri e perversi. I Black Witchery sono una formazione statunitense che ha già prodotto (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su BLACK WITCHERY / REVENGE – “Holocaustic Death March to Humanity’s Doom” (Split) : more...

GIORGIO ROVATI – “It’s Time”

by on Lug.31, 2015, under ALBUM, R

copgrovati(Autoproduzione) Ho la pecca di non essere mai stato sufficientemente attratto dai lavori solisti di chitarristi metal di talento o di tecnica sopraffina. Pochi album sparsi, qualche occhio in più verso Malmsteen, ma io in lui ci ho sempre sentito la scuola dell’immenso (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su GIORGIO ROVATI – “It’s Time” : more...

LUCA TURILLI’S RHAPSODY – “Ascending to Infinity”

by on Giu.22, 2012, under ALBUM, R

(Nuclear Blast-Audioglobe) E’ del tutto superfluo annunciare che attorno a questo “Ascending to Infinity” si era creata una attesa spasmodica: dopo lo split più cortese della storia della musica, Turilli aveva preso con sé Dominique Lerquin e Patrice Guers e si era subito dedicato alla composizione di nuovo materiale, mentre i superstiti Rhapsody of Fire (compreso Alex Holzwarth, che ha continuato a collaborare pure con Turilli fino a poco fa!) si lanciavano in nuovo tour (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su LUCA TURILLI’S RHAPSODY – “Ascending to Infinity” : more...

PROWLERS – “Stallions of Steel”

by on Mar.15, 2015, under ALBUM, R

copprowler(Pure Steel) Sì, me ne rendo perfettamente conto: copertina, monicker, titolo del disco e dei brani sembrano mettere insieme una fiera dell’ovvio e dello scontato… gli esordienti Prowler, di Leipzig, saranno ritenuti da molti ascoltatori del tutto superflui, ma in fin dei conti “Stallions of Steel” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su PROWLERS – “Stallions of Steel” : more...

R – “The Pain You Feel”

by on Nov.06, 2015, under ALBUM, R

copR(NerocromoMusic/Heart Of Steel Records) Dietro al monicker R si nasconde Riccardo Favara, singer Palermitano con un bagaglio di esperienze che vanno dall’hard rock al metal, fino al pop Inglese. Esperienze (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su R – “The Pain You Feel” : more...

R&M – “манекены”

by on Gen.09, 2014, under ALBUM, R

coprm(GlobMetal Promotions) Rose e Latte, questo è il significato di “R&M”. Delicati e dolci? No davvero! Rock alternativo tagliente, carico, potente… e cantato in un inaspettatamente melodico ed orecchiabile russo! Infatti gli R&M vengono dalla Bielorussia, ed i testi sono tutti in lingua, compresi i titoli (che sono in alfabeto cirillico). Ma questa apparente barriera culturale in realtà celebra (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su R&M – “манекены” : more...

R.U.S.T. – “Legends”

by on Ott.02, 2011, under ALBUM, R

(Pure Undergound-Audioglobe) Dopo tanti anni a scrivere di heavy metal, ormai mi insospettisco se, nella biografia promozionale di una band, leggo che fra le principali influenze ci sono i Manowar. Sembra quasi che la menzione dei Kings of Metal sempre più in crisi apra automaticamente tutte le porte del mercato! I rumeni R.U.S.T. (acronimo che sta per “Rock under the Sign of Thunder”) hanno tutte le carte in regola per piacere agli appassionati della vecchia scuola: che bisogno c’è di scomodare un modello che sarà valido al massimo per un paio di brani della tracklist? Pezzi come l’atmosferica “Sign of the King”, “Firestorm” o “Warriors of Heaven” funzionano benissimo così come sono e sono anzi legate maggiormente al classico heavy metal che al “true metal” (o come diavolo volete chiamarlo) manowariano. Un debut solido che merita un ascolto da parte dei defenders.

(Renato de Filippis) Voto: 7/10

Commenti disabilitati su R.U.S.T. – “Legends” : more...

RABHAS – “Demolizione”

by on Mag.27, 2014, under ALBUM, R

coprabhas(Autoproduzione) debut album per gli Italiani Rabhas, formazione dedita ad un death metal di stampo Americano con testi in Italiano. Il loro sound attinge sia da capiscuola come Morbid Angel e Suffocation che da bands più moderne come Dying Fetus. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RABHAS – “Demolizione” : more...

RABID BITCH OF THE NORTH – “Green Eyes” (7’’)

by on Set.16, 2016, under ALBUM, R

coprapidbitchofthenorth(Alone Records) Non hanno mai pubblicato un disco, ma i nordirlandesi Rabid Bitch of the North (complimenti per il monicker) hanno già diverse mini-produzioni alle spalle, cui si aggiunge ora questo 7’’. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RABID BITCH OF THE NORTH – “Green Eyes” (7’’) : more...

RABID DOGS – “Beasts with Guns”

by on Mar.27, 2013, under ALBUM, R

coprabiddogs(Autoproduzione) Nel 2011 i Rabid Dogs hanno realizzato il debut album ed ora sfornano il secondo, “’Beasts with Guns”.  La copertina è bruttina, artisticamente, tuttavia è chiara nel messaggio che vuole trasmette e cioè tutti i mali della più comune società moderna, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RABID DOGS – “Beasts with Guns” : more...

RACER CAFÉ – “Racer Café”

by on Lug.15, 2014, under ALBUM, R

Stampa(Red Cat Inst Fringe) Questo disco è formidabile ed è stato realizzato con una formula piuttosto semplice: Gianni Rojatti + Giacomo Castellano. Il primo è stato collaboratore di Pat Torpey dei Mr.Big, Gregg Bissonette (Santana, Vai, Satriani), esperienze con la super band String24 ed altri ancora. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RACER CAFÉ – “Racer Café” : more...

RADIANCE – “Undying Diabolica”

by on Apr.10, 2013, under ALBUM, R

copradiance(My Kingdom/Masterpiece) Molto interessante e stimolante il debut dei palermitani Radiance: una band che, se volessimo ragionare per etichette, mette assieme spunti gotici e talora addirittura avantgarde su una solida base progressive. Un disco che potrebbe quindi risultare (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RADIANCE – “Undying Diabolica” : more...

RADIATION SICKNESS – “Reflections of a Psychotic Past”

by on Set.24, 2012, under ALBUM, R

(Abyss Records) I Radition Sickness iniziano la carriera alla fine degli anni ’80, nell’Indiana, ma si muovono prevalentemente su un piano underground, realizzando due demo e altrettanti EP e split. Esce solo ora il loro primo full length, dopo uno scioglimento consumatosi almeno venti anni fa. Il tempo per i Radiations si è fermato, “Reflections of a Psychotic Past” è in buona sostanza un death metal crudo e dozzinale, senza troppi fronzoli e produzioni laccate. Un album che è figlio di un death metal spietato e datato, ancora parzialmente contaminato dal thrash metal più estremo e brutale. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RADIATION SICKNESS – “Reflections of a Psychotic Past” : more...

RADIO IN TECHNICOLOR – “Seliano”

by on Giu.09, 2012, under ALBUM, R

(Autoproduzione) Chiamiamolo indie rock, se volete: ma nell’ep d’esordio dei cilentani Radio in Technicolor c’è qualcosa di più, qualche influenza più datata e anche una certa apertura nel rileggere i canoni del genere. I sei brani di questo debut, musicalmente solari e delicati, ma con testi sempre pervasi da un velo di malinconia e vago rimpianto, sono legati da un tenue filo rosso, e si propongono di raccontare in musica diverse situazioni ed emozioni di un uomo ‘smarrito’ (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RADIO IN TECHNICOLOR – “Seliano” : more...

RADIO MOSQUITO – “Empire of Failure”

by on Nov.29, 2012, under ALBUM, R

(Inconsapevole Records) I Radio Mosquito sono autori di un hardcore fatto di suoni potenti e ben definiti e con inserti prettamente metal, dove scandiscono i tempi rocciosi e sommando insieme chitarre, con riff stoppati, e batteria a seguito. Un esempio è la marzialità di “Earthquake”, ma in generale questo tipo di soluzione è diffusa nell’album. Si sente anche un deriva thrash metal, come per “Knowledge Is Redemption” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RADIO MOSQUITO – “Empire of Failure” : more...

RADIOACTIVE VOMIT – “Ratflesh” (Singolo)

by on Nov.08, 2015, under ALBUM, R

copradioactivev(Iron Bonhead Prod. / Vault of Dried Bones ) Sette pollici radioattivo quello della Iron Bonhead in collaborazione con la Vault Of Dried Bones. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RADIOACTIVE VOMIT – “Ratflesh” (Singolo) : more...

RAGE – “My Way” (EP)

by on Feb.02, 2016, under ALBUM, R

coprage116(Nuclear Blast) Peavy ha rodato la formazione con dei concerti nello scorso autunno e adesso con “My Way” si passa al lavoro in studio. Questo EP è in uscita in coincidenza con il tour europeo intrapreso con gli Helloween proprio a fine gennaio, oltre a essere un modo per tenere viva l’attenzione dei fans, in attesa di (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGE – “My Way” (EP) : more...

RAGE OF SOUTH – “I See, I Say, I Hear”

by on Apr.01, 2014, under ALBUM, R

copRAGEOFSOUTH(Red Cat Records) I Rage Of South nascono nel 2000 a Sciacca (AG). Presto decidono di registrare brani di propria creazione, cosa che porterà la band a incidere un EP, “South”, interamente autoprodotto. Dopo anni di gavetta, in cui hanno suonato praticamene ovunque nell’hinterland Agrigentino, danno alle stampe il loro primo album “I See, I Say, I Hear”, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGE OF SOUTH – “I See, I Say, I Hear” : more...

RAGE – “21”

by on Feb.27, 2012, under ALBUM, R

(Nuclear Blast/Audioglobe) Ventuno album in circa ventisette anni di carriera sono un traguardo che pochissime band heavy metal posso vantare. I Rage sono fra queste: nonostante non siano mai entrati, per qualche logica mai del tutto chiarita, nella parte più alta dell’Olimpo metallico (come secondo molti avrebbero meritato), la loro musica è sempre stata degna della loro fama. “21” non aggiunge né toglie nulla alla loro storia, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGE – “21” : more...

RAGE – “The Devil Strikes Again”

by on Giu.20, 2016, under ALBUM, R

copRAGE(Nuclear Blast Records) Dove eravamo rimasti con Wagner e soci? Ah si, il più che buono “21”. Si, perché i Rage, a fronte di una discografia sterminata capace di abbracciare moltissimi (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGE – “The Devil Strikes Again” : more...

RAGE – “The Soundchaser Archives”

by on Giu.02, 2014, under ALBUM, R

coprage2(Nuclear Blast) Per celebrare degnamente i 30 anni di attività, i Rage regalano ai propri fans questa ricchissima doppia compilation di rarità e versioni alternative (il formato per la vendita comprende anche un dvd con la Lingua Mortis Orchestra, che però non fa parte del package promozionale). “The Soundchaser Archives” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGE – “The Soundchaser Archives” : more...

RAGEHAMMER – “The Hammer Doctrine”

by on Apr.06, 2016, under ALBUM, R

copragehammer(Pagan Records) I Ragehammer hanno un sound un tantino eccentrico, diciamo pure folle e tale peculiarità li accosta al sound degli Impaled Nazarene. Il loro metal mischia thrash, black e una sana ascendenza rock ‘n’ roll, immediatamente (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGEHAMMER – “The Hammer Doctrine” : more...

RAGESTORM – “The Thin Line Between Hope And Ruin”

by on Dic.05, 2013, under ALBUM, R

copragestorm(Autoproduzione) Questa band aostana è giunta al primo album dopo una manciata di cose fatte in studio e live. I Ragestorm nel tempo si sono creati una discreta reputazione e pare anche buoni riscontri della critica, di quella più ‘blasonata’. “The Thin Line Between Hope and Ruin” è un’adrenalinica elaborazione melodic death metal. Sonorità tipo At The Gates e (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGESTORM – “The Thin Line Between Hope And Ruin” : more...

RAGING AGE – “Waiting for Death Alive”

by on Apr.30, 2012, under ALBUM, R

(Autoproduzione) Dietro un demo o autoproduzione di una neonata band, c’è sempre una storia. Quella qui raccontata è dei Raging Age e inizia in Puglia nel settembre del 2011. Mentre si dedicano alla birra, alla tequila e alla disoccupazione, i quattro musicisti si danno il suddetto nome e ripongono il proprio futuro in questo promo di cinque pezzi e la ricerca di una etichetta che creda in loro. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGING AGE – “Waiting for Death Alive” : more...

RAGING AGE – “Regions of Sorrow”

by on Apr.25, 2014, under ALBUM, R

copraginga2(Wormhole Death) Un notevole passo in avanti, quello dei pugliesi Raging Age. Play ed ecco l’ondata scandita, ritmica, muscolare ed accattivante di “Cerberus” monta con impazienza. Il resto è un death metal che prende forme, progredisce e i quattro minuti del pezzo passano in un divenire possente. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGING AGE – “Regions of Sorrow” : more...

RAGING DEAD – “Born In Rage”

by on Mag.01, 2015, under ALBUM, R

FUSTELLA_RDfuori(Autoprodotto) Arrivano all’EP di debutto gli italiani Raging Dead dopo una lunga gavetta, passata saltando da un palco all’altro, dai locali più imbucati fino a festival e palcoscenici interessanti (per esempio aprendo per i Sister). Escono da un underground molto attivo, dal quale sono emersi anche gli ormai noti (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGING DEAD – “Born In Rage” : more...

RAGING DEAD – “When The Night Falls”

by on Giu.01, 2017, under ALBUM, R

(Pavement Entertainment) I Raging Dead sono sempre più incazzati e sempre più morti. Il loro horror punk/rock è sempre esplosivo, furioso, devastante e loro giungono finalmente al debutto, dopo l’EP “Born In Rage” (recensione qui), con un full length che convince immediatamente. Proprio in occasione (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGING DEAD – “When The Night Falls” : more...

RAGING DEATH – “Raging Death”

by on Set.04, 2015, under ALBUM, R

copRaging-Death(Punishment 18 Records) A volte è un’impresa difficile coniugare i gusti personali con l’obiettività. Questo debutto auto intitolato dei Raging Death a me piace (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGING DEATH – “Raging Death” : more...

RAGNAROK – “Malediction”

by on Dic.05, 2012, under ALBUM, R

(Agonia Records) Credo, se la memoria non mi inganna, è la prima volta che ho la possibilità di recensire un album dei Ragnarok. La black metal band norvegese negli anni ha ricevuto da parte mia sempre una parziale attenzione e non saprei spiegarne il perché, ma faccio notare che in fin dei conti anche a livello di critica la band non è mai stata tra quelle più celebrate, nonostante sia stata anche essa tra le prime a parlare il verbo del black metal (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAGNAROK – “Malediction” : more...

RAIN – “Mexican Way”

by on Nov.02, 2013, under ALBUM, R

coprain(Aural Music) Chi in Italia non conosce i Rain? La band bolognese porta ormai in giro ovunque, e da più di trenta anni, il proprio heavy metal rock, e nonostante gli importanti cambi di formazione si mantiene, da sempre, su standard qualitativi molto elevati che fanno la gioia dei defenders. “Mexican Way”, come può facilmente suggerire il titolo, rappresenta una incursione su territori differenti (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAIN – “Mexican Way” : more...

RAIN – “Spacepirates”

by on Dic.06, 2016, under ALBUM, R

coprain3(Aural Music) I Rain sono una delle istituzioni dell’hard’n’heavy tricolore e questo non si discute. La band è passata attraverso innumerevoli cambi di formazione, alcuni dei quali abbastanza traumatici (ricordo i tempi della nascita dei Tarchon Fist), (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su RAIN – “Spacepirates” : more...

RAIN – “XXX 30 Years on the Road – 1980/2010”

by on Set.30, 2011, under ALBUM, R

(Aural Music) Il mercato discografico propone spesso dei prodotti superflui, soprattutto quando si tratta di celebrare un evento o anniversario. Fortunatamente ai nostrani Rain è venuta l’idea di raggruppare un bel po’ delle loro canzoni, riarrangiarle, ricantarle e rivedendole digitalmente in studio, con Mats “Limpan” Lindfors ai Cutting Room Studios di Stoccolma. Il risultato è si quello di un “The Best of”, ma che offre una nuova chiave di lettura e un sound moderno e incredibilmente poderoso. Tredici scatenati pezzi di hard rock/heavy, nei quali si segnala l’inedito “Whiskey on the Route 666” e la versione acustica “Rain Are Us”. Una release capace di andare oltre la mera sintesi di una carriera, la quale non la racchiudi in 13 canzoni, e in grado di proporsi ai fans, ma che è anche un buon punto di partenza per chi vuole approfondire una band di rilievo del metal italiano e che tanto ha suonato oltre confine.

(Alberto Vitale) Voto: 7,5/10

Commenti disabilitati su RAIN – “XXX 30 Years on the Road – 1980/2010” : more...