METALHEAD

E

AWE / VACANTFIELD / END – “Moerae” (Split)

by on Apr.29, 2015, under ALBUM, A, E, V

copAWE_VACANTFIELD_END(III Damnation Productions) Potentissimo split album proveniente dalla Grecia! Qui andiamo oltre il normale abbinamento creato dalle case discografiche per promuovere le bands del roster, ma arriviamo alla collaborazione tra tre entità della scena black metal greca, le quali scrivono (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su AWE / VACANTFIELD / END – “Moerae” (Split) : more...

BLACK VUL DESTRUKTOR / ET VERBI SATHANUS – “Apocalypse Towards Apocalypse” split

by on Set.15, 2014, under ALBUM, B, E

copblackvuldevs(Blood Harvest) Infame e sordido split tra gli argentini Black Vul Destruktor e i cileni Et Verbi Sathanus. I Black Vul Destruktor sono un vero e proprio massacro sonoro, perpetrato con mezzi approssimativi. Registrazione greve, ombrosa, distorsioni pastose, strutture death metal lanciate a velocità folli. I Sathanus si presentano con un thrash/death (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su BLACK VUL DESTRUKTOR / ET VERBI SATHANUS – “Apocalypse Towards Apocalypse” split : more...

E-MUSIKGRUPPE LUX OHR – “Kometenbahn”

by on Lug.19, 2013, under ALBUM, E

copemusikgruppe(Svart Records) Viaggio nello spazio. Come dice il titolo, autostrada verso lo spazio. Qui non c’è metal. Niente riff poderosi, o chitarre laceranti. “Kometenbahn” è un’esperienza digitale. Concetti futuristici legati a sonorità computerizzate ma anche retrò. Sintetizzatori, strumenti analogici. Ritmi pulsanti. Effetti. Ambientazioni remote, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su E-MUSIKGRUPPE LUX OHR – “Kometenbahn” : more...

E-MUSIKGRUPPE LUX OHR – “Spiralo”

by on Lug.26, 2014, under ALBUM, E

copEMG(Svart Records) Ascoltare e recensire E-Musikgruppe Lux Ohr è per me un piacere personale, un piacere che non trova origine nel metal e nel rock, piuttosto dentro emozioni personali, stati d’animo, pensieri che questo progetto finlandese riesce a far emergere. Siamo sulla musica elettronica: sintetizzatori, strumenti (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su E-MUSIKGRUPPE LUX OHR – “Spiralo” : more...

EARTH AND PILLARS – “Pillars I”

by on Feb.14, 2017, under ALBUM, E

(Avantgarde Music) Il secondo album degli Earth And Pillars è pura follia. Se con il debutto “Earth I” (recensione qui) avevano dimostrato di appartenere ad un’altra dimensione, di concepire la musica in forma completamente (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EARTH AND PILLARS – “Pillars I” : more...

EARTH SHIP – “Hollowed”

by on Ago.15, 2016, under ALBUM, E

copearths16(Napalm Records) Lo sludge-doom di marca tedesca è sempre più e nuovamente Earth Ship. Ormai al quarto album e sempre più incastonati nel groove, nel riverbero dei suoni, nei passaggi appunto doom e conseguentemente marcati, i tedeschi mostrano la corrosività del genere sludge. Inscenano vibranti (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EARTH SHIP – “Hollowed” : more...

EARTHEN GRAVE – “Earthen Grave”

by on Ago.31, 2013, under ALBUM, E

copearthengrave(Ripple Music) I doomster di Chicago Earthen Grave, che vantano fra le proprie file l’ex bassista dei Trouble Ron Holzner, hanno pubblicato il loro cd d’esordio alla fine del 2012; la Ripple Music ha quindi deciso di ristamparlo in un lussuoso doppio vinile completo di bonustracks. La traccia autotitolata, che apre le danze (se così si può dire…) è un doom a tratti morboso dalle chiare caratteristiche seventies; la marcia in più è costituita dal suono del violino, spesso veloce e incalzante. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EARTHEN GRAVE – “Earthen Grave” : more...

EASTERN FRONT – “Empire”

by on Dic.23, 2016, under ALBUM, E

(Cacophonous) Gli Eastern Front restano piuttosto fedeli al black metal in parte ancorato alle prime manifestazioni del genere, soprattutto nelle tendenze di stampo atmospheric. Le canzoni della band inglese sono da sempre (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EASTERN FRONT – “Empire” : more...

EASY TRIGGER – “Bullshit”

by on Gen.09, 2013, under ALBUM, E

copeasytrigger(Street Symphonies Records/Andromeda Dischi) Ci sono stili di vita che non muoiono mai. Certo, le mode possono esaltarne il concetto, portarlo alla ribalta, ma le mode sono volatili e passeggere, le mode si susseguono, mentre le vite continuano a scorrere. Alcune a rilento. Alcune normali. Alcune rapidamente, troppo rapidamente. Una corsa a velocità folle dove non si chiede permesso, non si chiede scusa, non ci si pente. La velocità è semplicemente troppo alta. Non si ama, si fa sesso. Non si corteggia, si prende. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EASY TRIGGER – “Bullshit” : more...

EASY TRIGGER – “Ways Of Perseverance”

by on Ott.06, 2016, under ALBUM, E


copeasytrigger(Street Symphonies Records) Bentornati Easy Trigger. Anzi bentornato Caste, chitarrista e membro stabile della band, punto di connessione tra il precedente album e questo nuovo lavoro. La band in questi quattro anni è passata attraverso tante vicende: cambi di line up vari, tour, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EASY TRIGGER – “Ways Of Perseverance” : more...

EAT THE GUN – “Stripped To The Bone”

by on Nov.21, 2013, under ALBUM, E

copaththegun(Steamhammer/SPV) Strano rock, strano mix di rock. Hard rock che incontra gli AC/DC. Rock alternativo, che incontra sonorità più dirette e semplici, Offspring che si avvinano ad un qualcosa di più intenso e profondo. Un album strano: non risulta rivoluzionario e tantomeno portavoce di una filosofia conosciuta. Ma l’infinito groove e la registrazione perfetta (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EAT THE GUN – “Stripped To The Bone” : more...

EAT THE GUN – “Howlinwood”

by on Ago.28, 2015, under ALBUM, E

copEATTHEGUN(Steamhammer / SPV) Con un titolo geniale ecco il quinto album degli heavy rockers tedeschi Eat The Gun! Undici tracce piene di energia e grinta, ricche di testi intelligenti, riff ricercati, ma sempre orientati ad una efficacia sonora unica, diretta ad un pubblico vasto, Undici canzoni nate per crivellare le onde (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EAT THE GUN – “Howlinwood” : more...

EBONILLUMINI – “Arktos”

by on Lug.26, 2015, under ALBUM, E

copebonillumini(Wickerman Recordings) Strani nel nome, nelle copertine, nei costumi. E, guarda un po’, strana anche la loro proposta musicale. Già del black metal cantato da una voce femminile dovrebbe far pensare ad un qualcosa di innovativo. Ma fosse solo questo… L’intento è quello di portare l’ascoltatore in un viaggio in (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EBONILLUMINI – “Arktos” : more...

ECFERUS – “Pangeae”

by on Apr.15, 2016, under ALBUM, E

cop ECFERUS(I, Voidhanger Records ) Non solo la band è composta da un solo individuo, ma il tipo è anche molto prolifico (quattro uscite discografiche in un anno non sono da (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECFERUS – “Pangeae” : more...

ECFERUS – “Shamaniacal Essence” (EP)

by on Feb.01, 2017, under ALBUM, E

(Hellthraser Productions) Secondo me al signor Alp, unico componente del gruppo, son fischiate le orecchie quando ho recensito il precedente lavoro (qui), perché quella poca personalità additatagli a suo tempo soprattutto nei testi sembra ora (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECFERUS – “Shamaniacal Essence” (EP) : more...

ECHO US – “II:XII, A Priori Memoriae”

by on Ott.15, 2014, under ALBUM, E

copechous(Dust On The Tracks) Ethan Matthews è chitarrista, tastierista, compositore proveniente dai Greyhaven, band prog-rock americana. Echo Us è la sua vita artistica attuale, una vita in cui il progressive viene perpetrato con un senso innato, una devozione assoluta. L’estro di Matthews, combinato all’uso di flauti, arpe, oboe e quant’altro definiscono uno scenario musicale che ricorda (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECHO US – “II:XII, A Priori Memoriae” : more...

ECHOES OF YUL – “Cold Ground”

by on Feb.12, 2013, under ALBUM, E

copechoesofy(Avantgarde Music) Credo che fare sperimentazione, avantgarde, psichedelia, fusioni di stile e cose del genere occorra innanzitutto del buon gusto, altrimenti si scade nella banalità o in forme sonore inconsistenti e vuote. Gli Echoes Of Yul posseggono un sound fatto da post doom e drone/avantgarde, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECHOES OF YUL – “Cold Ground” : more...

ECHOTIME – “Genuine”

by on Apr.30, 2013, under ALBUM, E

copechotime(logic(il)logic Records) Fantastico. Semplicemente fantastico. Decisamente un capolavoro. Una storia. Una  storia coinvolgente che sostiene un concept sublime. Un racconto chiaro, marcato, deciso. Uno di quei racconti che sanno incantare, trasportare, rapire. Gli Italiani Echotime danno origine ad una opera completa, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECHOTIME – “Genuine” : more...

ECHTRA – “Sky Burial”

by on Apr.24, 2013, under ALBUM, E

4panel digifile hold one disc(2) [转换](ToT Sweden) Si muore, c’è il trapasso dalle spoglie mortali, destinate a marcire nell’oblio, e il resto che c’è o si presume di avere andrà oltre. “Sky Burial”  una colonna sonora di questo, pensata e suonata da Echtra, musicista di Olympia, dalle parti di Washington, una città che negli anni ’90 significava Bikini Kill e Riot Girrrls. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECHTRA – “Sky Burial” : more...

ECLECTIKA – “Lure Failure of Ephemeral Beauty”

by on Mar.30, 2013, under ALBUM, E

copeclectika(Asylum Ruins Records) Il discorso portato avanti da Eclectika credo sia ambizioso e allo stesso tempo genuino. Il nuovo album “Lure of Ephemeral Beauty” segue il solco della sperimentazione, ottenuta attraverso la fusione e contaminazione di alcuni stili. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECLECTIKA – “Lure Failure of Ephemeral Beauty” : more...

ECLIPSE PROPHECY – “Days of Jugdment”

by on Apr.24, 2013, under ALBUM, E

copeclipseprophecy(Maple Metal Records) Ho dovuto ascoltare più volte l’esordio degli Eclipse Prophecy per farmi un’idea su come giudicarlo. Il problema era che, affrontandolo come di consuetudine senza lasciarmi influenzare dalle info promozionali, non riuscivo ad inquadrare la direzione del sound e soprattutto la nazionalità. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECLIPSE PROPHECY – “Days of Jugdment” : more...

ECNEPHIAS – “Necrogod”

by on Set.17, 2013, under ALBUM, E

copecnephias(code666) Provo a scavare nella memoria e nel mio database, ma non ricordo o trovo nulla di questa band. Eppure il nome mi dice qualcosa. L’ultimo album degli Ecnephias, “Inferno”, è del 2011 ha una copertina familiare, l’ho già vista, eppure questo sound non mi ricorda niente. Beh, a me saranno ignoti ma si da il caso che gli Ecnephias sono al quarto album con “Necrogod”, non proprio una band di novizi, visto che le loro prime  cronache sono datate anni ’90. Gli Ecnephias sono della Basilicata, regione di fianco (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECNEPHIAS – “Necrogod” : more...

ECNEPHIAS – “Ecnephias”

by on Mar.14, 2015, under ALBUM, E

copecnephias2(My Kingdom Music) L’uscita di “Necrogod” colse di sorpresa chi scrive, il quale non è un’enciclopedia, ma tra le tante band che passano sotto gli occhi e per le orecchie in redazione (e nelle ricerche nel tempo libero), mai c’era stato un incontro con gli Ecnephias. L’album fu una vera scoperta e non da meno la band. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su ECNEPHIAS – “Ecnephias” : more...

EDAIN – “Of Those Who Worship Fire”

by on Set.21, 2013, under ALBUM, E

copedain(Zero Budget Productions) Musicalmente l’Europa metal è ormai un unico, grande mercato, e ad anni di distanza dall’ultima occasione, fra le mie mani torna un disco proveniente dalla Repubblica Ceca. Si tratta del terzo album degli Edain, band progressive technical metal che include fra le proprie file membri dell’ensemble death Absurd Conflict. “Of those who worship Fire”, questo il titolo, ha solo un difetto: è troppo breve (non arriva alla mezzora) ed ha quindi una lunghezza da EP che non rende giustizia (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDAIN – “Of Those Who Worship Fire” : more...

EDEN WEINT IM GRAB – “Geysterstunde II”

by on Set.04, 2014, under ALBUM, E

Eden Weint Im Grab - Geysterstunde I(Einheit Produktionen) Gli Eden weint im Grab (letteralmente, ‘Il paradiso piange nella sua tomba’) sono una delle istituzioni della scena dark/gothic tedesca, ma ovviamente, a causa del cantato in lingua madre, sono decisamente poco noti da noi. “Geysterstunde II” (il titolo storpia il termine ‘l’ora degli spiriti’, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDEN WEINT IM GRAB – “Geysterstunde II” : more...

EDENBRIDGE – “The Great Momentum”

by on Feb.16, 2017, under ALBUM, E

(Steamhammer / SPV) Un album arioso “The Great Momentum” perché le melodie sono ampie, vaste, si respirano e grazie alla voce della splendida Sabine Edelsbacher, consueto punto di forza (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDENBRIDGE – “The Great Momentum” : more...

EDENBRIDGE – “The Bonding”

by on Lug.05, 2013, under ALBUM, E

copEDENBRIDGE(SPV/Audioglobe) Dopo circa tre anni di silenzio, dovuti – pare – a gravi problemi familiari e personali del leader Lanvall, ecco un nuovo disco, l’ottavo, degli austriaci Edenbridge, fra i campioni di quel female fronted symphonic metal che andava per la maggiore nella seconda metà degli anni 2000, ma forse oggi sta cominciando ad esaurire la propria spinta creativa. Con il sostegno di un’orchestra viennese, “The Bonding” suona ancora più boombastico e potente dei suoi predecessori, ma naturalmente (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDENBRIDGE – “The Bonding” : more...

EDEN’S CURSE – “Live with the Curse”

by on Mar.13, 2015, under ALBUM, E

copedenscurse2(AFM) La band internazionale Eden’s Curse (QUI la recensione dell’ultimo disco “Symphony of Sin”) ha definitivamente superato i problemi di lineup degli scorsi anni, e festeggia al meglio la ritrovata solidità con questo doppio live. Registrato a Glasgow, nell’ultima data del tour inglese dell’anno scorso (28 Novembre 2014), (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDEN’S CURSE – “Live with the Curse” : more...

EDEN’S CURSE – “Symphony of Sin”

by on Ott.07, 2013, under ALBUM, E

copedenscurse2(AFM/Audioglobe) Fra le nuove leve dell’hard rock più arcigno, quello al confine con il power, gli Eden’s Curse sono sicuramente un esponente significativo. Fra il 2011 e il 2013 la band ha attraversato un lungo periodo di assestamento: prima l’abbandono del cantante Michael Eden (dal quale peraltro la formazione prendeva il nome!), poi un brevissimo ‘interregno’ con l’italiano Marco Sandron (ne resta come testimonianza il singolo “Time to breathe”, distribuito in digitale all’inizio dello scorso anno), e ora il ritorno (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDEN’S CURSE – “Symphony of Sin” : more...

EDGEDOWN – “Statues fall”

by on Mag.19, 2014, under ALBUM, E

copedgedown(Massacre/Audioglobe) Gli Edgedown sono di stanza a Freilassing, in Baviera, a due passi da dove vivo attualmente, e da lì ci propongono il loro frizzante debut di modern power metal. Subito in scaletta la titletrack, possente e densa di groove; (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDGEDOWN – “Statues fall” : more...

EDGUY – “Age of the Joker”

by on Ago.31, 2011, under ALBUM, E

(Nuclear Blast-Audioglobe) Ne è passata di acqua sotto i
ponti dai tempi di “Savage Poetry”! Oggi gli Edguy di Tobias Sammet sono al
nono album in studio, e il vulcanico singer sembra essere tornato ad occuparsi
della sua prima creatura, accantonando temporaneamente il ben più remunerativo
progetto Avantasia. Il primo brano in scaletta di questo “Age of the Joker” è
il singolo, “Robin Hood”: otto minuti e mezzo di trame sonore che vanno
dall’epica delle keys alla carica power del ritornello, passando per l’afflato
mistico del break di organo e per il solo coi suoni caratteristici della band.
Un brano sicuramente non facile da assimilare né forse adatto ad essere il
portavoce del nuovo album: quello che è chiaro, però, è che il sound della band
è sempre più vicino all’hard rock che al power di “Vain Glory Opera” o di
“Hellfire Club”. La sensazione è ancora più evidente con le ‘leggere’ “Nobody’s
Hero” e “Two out of Seven”, peraltro non memorabili, mentre si fa notare “Rock
of Cashel”, che dopo una prima parte ‘classica’ si trasforma in una specie di
ballad medievale. Fuori luogo i suoni southern di “Pandora’s Box”: uno dei
consueti scherzi della band? “Faces in the Darkness” è forse il pezzo in cui si
respira maggiormente il vecchio spirito Edguy, ma alla lunga si rivela un po’
piatto: molto meglio “The arcane Guild”, con il suo solare ritornello. Altro
momento interessante è la lunga “Behind the Gates to Midnight World”, la quale
offre un minimo di sperimentazione con un avvio molto pesante e ricche melodie.
La ballata finale “Every Night without you” ricorda invece fin troppo “Save me”
da Rocket Ride. Capirete insomma che non siamo di fronte a una prova
eccezionale dei burloni di Fulda: c’è tanto buon materiale ma anche qualche
scivolone. E non credo piacerà ai fan storici. Disponibile anche in doppio lp e
in un lussuoso quanto limitatissimo box.

(Renato de Filippis) Voto: 6.5/10

Commenti disabilitati su EDGUY – “Age of the Joker” : more...

EDGUY – “Space Police – Defenders of the Crown”

by on Apr.19, 2014, under ALBUM, E

copedguy2(Nuclear Blast) Ridendo e scherzando, come si suol dire, gli Edguy sono arrivati a ventidue anni di attività e undici dischi in studio; certamente non sono più i ragazzini terribili del metallo tedesco, ma (per fortuna!) non hanno ancora perso la loro voglia di giocare e di sorprendere. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDGUY – “Space Police – Defenders of the Crown” : more...

EDUCIS NUBILA – “Extirpatio”

by on Nov.13, 2015, under ALBUM, E

copEDUCISNUBILA(Autoproduzione) Una realtà tutta italiana, questi Educis Nubila. Quattro tracce ricche di buone idee per un EP che convince fin dalla prima nota. Trattasi di un Black mischiato al Death e con forti componenti epiche, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su EDUCIS NUBILA – “Extirpatio” : more...