METALHEAD


S

SAILING TO NOWHERE – “Lost in Time”

by on Ago.07, 2017, under ALBUM, S

(Underground Symphony) Dopo il debut “To the Unknown”, di due anni fa, tornano a farsi sentire i capitolini Sailing to Nowhere: il loro power dalle atmosfere a un tempo fantasy e marinaresche colpisce ancora per la sua freschezza. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAILING TO NOWHERE – “Lost in Time” : more...

SAILING TO NOWHERE – “To the Unknown”

by on Ott.16, 2015, under ALBUM, S

copsailingtonowhere(Bakerteam) Sono esordienti, ma hanno già le idee molto chiare: i capitolini Sailing to Nowhere pubblicano il debut per la sempre capace Bakerteam Records, e presto si lanceranno addirittura in un tour europeo da headliner! (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAILING TO NOWHERE – “To the Unknown” : more...

SAILLE – “Ritu”

by on Gen.04, 2013, under ALBUM, S

copsaille(Code666 Records) Quel portale socchiuso. Quell’irresistibile richiamo. Quel desiderio inconscio di varcare la soglia, verso la più luminosa delle oscurità. Una sensazione magica. I primi gesti propiziatori, per un rituale eterno, infinito, il rituale della morte. E’ proprio la copertina di questo album che, come una sirena, incanta ed attrae. Un magnetismo magico che porta a coprire la distanza, camminando su quei verdi pascoli verso la montagna, verso l’ultimo accesso, verso l’ignoto. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAILLE – “Ritu” : more...

SAILLE – “Eldritch”

by on Ott.31, 2014, under ALBUM, S

copSaille(Code666 Records) A quasi due anni dalla release del grandioso “Ritu”, arriva il terzo lavoro dei belgi Saille. “Ritu” lo adorai: fantastica la copertina, grandioso il disco. Ricordo che lo definii la risposta ad un black metal sinfonico latitante, forse morente. Questo nuovo “Eldritch” rimane sinfonico con molte tastiere e -nuovamente- strumenti non convenzionali (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAILLE – “Eldritch” : more...

SAILLE – “Gnosis”

by on Mar.14, 2017, under ALBUM, S

(code666) Se con il precedente “Eldritch” i Saille avevano un po’ perso l’energia rispetto all’anteriore “Ritu”, il loro percorso continua senza sosta, e questo “Gnosis” ripristina un po’ la loro potenza, completando un processo di sviluppo (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAILLE – “Gnosis” : more...

SAINT CHAOS – “Nothing is Forever” (Compilation)

by on Mar.25, 2020, under ALBUM, S

(Arkeyn Steel Records) Un altro lavoro archeologico della Arkeyn Steel: stavolta vengono risuscitati i Saint Chaos, us heavy/power metal band attiva dallo stato di New York fra il 1990 e il 1993. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINT CHAOS – “Nothing is Forever” (Compilation) : more...

SAINT DEAMON – “Ghost”

by on Set.11, 2019, under ALBUM, S

(Ram It Down Records) Ecco un comeback che non mi aspettavo! I Saint Deamon esordirono nel 2008 con l’eccellente “In Shadows lost from the Brave”, uscito per la Frontiers, che portò gli scandinavi (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINT DEAMON – “Ghost” : more...

SAINT REBEL – “Saint Rebel”

by on Gen.12, 2015, under ALBUM, S

copSAINT_REBEL(Mighty Music/Target) Dannatamente grintosi, maledettamente esplosivi! Tuonano dalla Danimarca, e come i compaesani D-A-D producono un rock poderoso, personalissimo, ottimamente suonato e composto, e questo secondo omonimo lavoro offre quasi cinquanta minuti di hard rock pesante, ricco di groove, ricco di (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINT REBEL – “Saint Rebel” : more...

SAINT VITUS – “Live Vol. 2”

by on Set.19, 2016, under ALBUM, S

copSaintVitus(Season Of Mist) Sono poche le bands al mondo che possono vantarsi di rappresentare un genere musicale, anziché suonarlo solamente: Judas Priest, per quanto riguarda il metal più puro, Slayer in ambito thrash, o Cannibal Corpse se parliamo di brutal death metal. Per quel che (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINT VITUS – “Live Vol. 2” : more...

SAINT VITUS – “Saint Vitus”

by on Mag.13, 2019, under ALBUM, S

(Season of Mist) Siamo vicini ai quarant’anni di carriera per i Saint Vitus (con questo moniker, però contando la precedente incarnazione chiamata Tyrant, i quaranta sono già passati). E siamo al nono album in studio, il quale si affianca a vari live ed EP sparsi in (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINT VITUS – “Saint Vitus” : more...

SAINTS TRADE – “Robbed In Paradise”

by on Feb.20, 2015, under ALBUM, S

copsaintstrade(Logic(IL)Logic) Seconda release per i Saints Trade, band nata nel 2009, con all’attivo il mini “A- Matter Of Dreams” del 2012. La band Bolognese propone un hard rock legato alle sonorità degli anni ’80, spaziando tra AOR e class metal, con melodie vincenti e un forte appeal radiofonico, supportate da chitarre muscolose e ritmiche solide. La partenza è affidata (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINTS TRADE – “Robbed In Paradise” : more...

SAINTS TRADE – “Time To Be Heroes”

by on Dic.18, 2019, under ALBUM, S

(Art Of Melody Music / Burning Minds Music Group) Il tempo vola. Sono già trascorsi dieci anni dalla nascita dei Saints Trade, band bolognese a mio avviso tra le migliori realtà mondiali in ambito hard rock. Dieci anni di (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAINTS TRADE – “Time To Be Heroes” : more...

SAISON DE ROUILLE – “Déroutes Sans Fin”

by on Set.01, 2014, under ALBUM, S

The Peter Iredale Shipwreck(Autoproduzione più altri*) Deriva sonora verso catastrofe, oscurantismo, atmosfere ossessive e disturbate, con un fare alla Godflesh ma in versione meno fredda. “Déroutes Sans Fin” è un’opera arsa, dissanguata da sentimenti e sacrificata ad una sorta di freddo formalismo che disciplina i ritmi possenti, marcati e in alcuni casi dall’istinto tribale. Chitarre scarne, ipnotizzate, scheletriche e voci oscure. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAISON DE ROUILLE – “Déroutes Sans Fin” : more...

SAIVA – “Finnmarkens Folk” (Reissue)

by on Gen.23, 2019, under S

(Nordvis) Gli svedesi Saiva si sono affermati con il favoloso “Markerna Bortom” (recensione qui) dell’anno scorso, preceduto dal validissimo split con i Grift (“Skarprättaren & Sjiedvárre”, recensione qui). Ma agli inizi, nel momento del debutto, la band pubblicò “Finnmarkens Folk”, un EP pubblicato in serie limitata (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAIVA – “Finnmarkens Folk” (Reissue) : more...

SAIVA – “Markerna Bortom”

by on Ott.19, 2017, under ALBUM, S

(Nordvis Produktion) Il nord. Il mitico nord. Irraggiungibile e talvolta inabitabile. Freddo. Glaciale. Oscuro. Vasto ed ancora selvaggio, lontano dall’uomo. Lassù il tempo scorre con un ritmo diverso… tra giorni senza tramonti e notti senza alba, con i venti che soffiano impetuosi, dove la pioggia cade nervosa (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAIVA – “Markerna Bortom” : more...

SAKER – “Cry Out”

by on Mar.12, 2013, under ALBUM, S

copsaker(Retrospect Records) Finalmente del sano, puro, vero, schifosamente diretto e piacevole hard rock! Dave Saker, chitarrista dei  Bad Boy Eddy si propone con un’ora e dieci minuti di roba perfettamente compatibile con la golden age degli anni ’80, dove imperversavano, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAKER – “Cry Out” : more...

SAKSET – “Lahja”

by on Dic.26, 2016, under ALBUM, S

copsakset(Ektro) Artisti finlandesi, etichetta finlandese… famosa per le stranezze. Direzione genere imprecisata e casuale, ma con una garanzia di oscurità infinita. Sakset è un progetto nato dalla collaborazione di artisti tutti originari (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAKSET – “Lahja” : more...

SALEM – “Attrition”

by on Giu.16, 2018, under ALBUM, S

(Dissonance Productions) Dopo “Dark Days”, del 2016, ecco il nuovo full-length dei Salem: il terzo della serie contiene ancora meno metal e può ormai essere considerato un disco hard rock. Quanto sono lontane le origini NWOBHM! (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALEM – “Attrition” : more...

SALEM – “Dark Days”

by on Nov.27, 2016, under ALBUM, S

copsalem2(Pure Rock) Pur senza forzare i toni, non ho manifestato particolare entusiasmo per il ritorno sulle scene dei Salem UK (qui); trovo il nuovo disco “Dark Days” leggermente superiore, ma sempre più lontano dalla NWOBHM degli oscuri esordi. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALEM – “Dark Days” : more...

SALEM – “Forgotten Dreams”

by on Gen.06, 2014, under ALBUM, S

copsalem(Pure Rock Records) I Salem UK (loro stessi aggiungono la nazionalità al monicker, per evitare confusioni) sono fra i gruppi seminali e misconosciuti della prima ondata NWOBHM: attivi all’inizio degli anni ’80 senza riuscire ad arrivare al full-“length”, sono stati letteralmente risuscitati dal gruppo Pure Steel, che prima ha ripubblicato l’intera loro discografia, e oggi ci propone un disco (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALEM – “Forgotten Dreams” : more...

SALEMS LOTT – “Mask of Morality”

by on Giu.09, 2018, under ALBUM, S

(Autoproduzione) Immagine glam, ma tutt’altre sonorità per i losangelini Salems Lott, che dopo due ep debuttano con questo variegato “Mask of Morality”. Il torrenziale power/thrash di “Gestapo (Enigma)”, che ha anche qualche velocissimo passaggio alla Dragonforce, (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALEMS LOTT – “Mask of Morality” : more...

SALIGIA – “Vesaevus”

by on Nov.28, 2019, under ALBUM, S

(Ván Records) Ahzari, voce, basso e chitarre, e V. alla batteria, creano un’atmosfera decadente e in certi momenti misteriosa nel black metal di questo nuovo album. Norvegesi, di Trondheim, i Saligia sono (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALIGIA – “Vesaevus” : more...

SALIGIA– “Fønix”

by on Apr.16, 2016, under ALBUM, S

copSALIGIA(Ván Records) Secondo album per i norvegesi Saligia, band Black dedita ad una musica nera piuttosto eccentrica, o quantomeno molto personale. Nelle cinque lunghe tracce che compongono il platter (lunghezza media otto minuti) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALIGIA– “Fønix” : more...

SALMAGÜNDI – “Rose Marries Braen (A Soup Opera)”

by on Nov.20, 2019, under ALBUM, S

(Karma Conspiracy Records) Follia. Follia accentuata da altra pazzia psichedelica. Giunti al secondo album, gli italiani Salmagündi (moniker derivante da una ricetta indiana che è praticamente un miscuglio di tutto… con l’aggiunta dell’umlaut!) (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALMAGÜNDI – “Rose Marries Braen (A Soup Opera)” : more...

SALTAS – “Currents”

by on Ago.03, 2018, under ALBUM, S

(Nuclear War Now! Productions) I Saltas sono svedesi e dalla madre patria hanno ereditato la passione per il doom, anche se qui non si parla di Candlemass, ma di doom lento e sepolcrale, mischiato a del death marcio, pure (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALTAS – “Currents” : more...

SALTATIO MORTIS – “Das Schwarze Einmaleins”

by on Ago.28, 2013, under ALBUM, S

copsaltatiomortis4(Napalm/Audioglobe) Pochi giorni fa abbiamo presentato il singolo (QUI), ed ecco ora la recensione del nuovo album, il nono in studio, dei Saltatio Mortis, formazione di Mittelalter Rock tedesca che, dopo una lunga gavetta, ha raggiunto in popolarità gli In Extremo e i Subway to Sally (almeno in area tedesca). La band ha ormai raggiunto uno status di alto livello, e questo disco conferma le loro potenzialità senza offrire (naturalmente) alcun tipo di sorpresa. L’opener “Früher war alles besser” (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALTATIO MORTIS – “Das Schwarze Einmaleins” : more...

SALTATIO MORTIS – “Licht und Schatten – Best of 2000-2014”

by on Giu.15, 2016, under ALBUM, S

copsaltatiomortis3(Napalm Records) Fra le icone del Mittelalter Rock tedesco, i Saltatio Mortis (cioè ‘La Danza della Morte’ in latino) sono passati dall’essere una band di medieval folk puro a un sound elettrico e sgargiante; (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALTATIO MORTIS – “Licht und Schatten – Best of 2000-2014” : more...

SALTATIO MORTIS – “Manufactum III”

by on Apr.22, 2013, under ALBUM, S

copsaltatiomortis2(Napalm/Audioglobe) Non so quanti di voi siano mai stati ad un ‘Mittelaltermarkt’: si tratta di un particolare tipo di fiera, molto diffuso nei paesi di lingua tedesca in primavera ed estate, dove tutto è a tema medievale. Quasi sempre, a queste iniziative vengono invitati gruppi musicali rock o folk perché allietino l’atmosfera (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALTATIO MORTIS – “Manufactum III” : more...

SALTATIO MORTIS – “Sturm auf Paradies”

by on Set.10, 2011, under ALBUM, S

(Napalm-Audioglobe) Ho conosciuto i Saltatio Mortis per puro caso durante un periodo di lavoro passato in Germania: ero alla ricerca di altre band dedite a questo Rock Medievale (o “Mittelalter Rock”) che tanto piace ai tedeschi, e questi ragazzi di Mannheim facevano al caso mio. La band, peraltro, ha una attività ormai decennale, ma solo da pochi anni si dedica a questo genere: i primi album sono folk puro, e la svolta elettrica ha dato i propri migliori frutti in “Aus der Asche”, del 2007. Questo ottavo full-“length”, il cui titolo tradotto significa “Tempesta in Paradiso”, non è affatto malriuscito, ma la band sembra aver perso l’estro manifestato di qualche anno fa, e si riduce così ad essere una fiacca copia dei Subway to Sally o degli In Extremo. Fiacca “Habgier un Tod”, meglio la sofferta “Hochzeitstanz”, null’altro che una “Danza per un Matrimonio”. Per coloro che conoscono il tedesco, di “Ode an die Feindschaft” colpisce in particolare
l’arrabbiato testo (si tratta di un’”Ode all’Inimicizia”). Scampoli di Medioevo in “Eulenspiegel”, è ben riuscita la soffusa ballad “Gott würfelt nicht”; il disco, infatti, funziona meglio quando i ritmi si abbassano, come dimostrano “Orpheus” e la conclusiva “Wieder unterwegs”. Pure “Spiel mit dem Feuer” ha un bel ritmo, ma per chi è avvezzo a queste sonorità siamo poco oltre la sufficienza. Peccato: ma la cover è davvero ben riuscita.

(Renato de Filippis) Voto: 6,5/10

Commenti disabilitati su SALTATIO MORTIS – “Sturm auf Paradies” : more...

SALTATIO MORTIS – “Wachstum über Alles”

by on Ago.08, 2013, under ALBUM, S

copsaltatiomortis3(Napalm/Audioglobe) “Wachstum über alles” è il singolo apripista per il prossimo album dei Saltatio Mortis, previsto nientemeno che per il 16 Agosto: il maxisingolo presenta il brano, critica corrosiva dell’economia mondiale di questi anni (il titolo significa pressappoco “Lo sviluppo al di sopra di ogni cosa”), in ben cinque (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SALTATIO MORTIS – “Wachstum über Alles” : more...

SAMADHI SITARAM – “KaliYuga Babalon”

by on Gen.31, 2018, under ALBUM, S

(Sliptrick Records) Per capire il perché di certe mie valutazioni occorre fare una piccola premessa. Prendete la musica cosiddetta celtica, quella che sentite alle feste celtiche per intenderci. Secondo voi a cosa ci si riferisce col termine (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAMADHI SITARAM – “KaliYuga Babalon” : more...

SAMAEL’S FALL – “Till Now”

by on Mag.23, 2013, under ALBUM, S

copsamaelsfall(Autoproduzione) Al giorno d’oggi le band che si presentano con il primo lavoro hanno la prerogativa di ben impressionare per pulizia sonora e relativa qualità, ma allo stesso tempo molti soffrono del fatto di non riuscire a presentare un minimo gruppetto di pezzi interessanti. I veneti Samael’s Fall (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAMAEL’S FALL – “Till Now” : more...

SAMBORA, RICHIE – “Aftermath of the Lowdown”

by on Ott.10, 2012, under ALBUM, S

(Dangerbird/Dangerous Music/ADA) Un grande chitarrista, una grande carriera. Eternamente legato ai Bon Jovi, tanto che la sua carriera solista passa in secondo piano. A conferma di questo, il nuovo album è solamente il terzo, considerando che il precedente risale a ben 14 anni fa. Sambora comunque mantiene il filone soft rock, con uno sguardo al pop. (continua a leggere…)

Commenti disabilitati su SAMBORA, RICHIE – “Aftermath of the Lowdown” : more...