METALHEAD


SCARLET AURA – “Stormbreaker”

by on Mar.25, 2020, under ALBUM, S

(Silver City Records) Dopo il buon “Hot’n’Heavy”, si riaffacciano sul mercato i rumeni Scarlet Aura: stavolta i nostri offrono un sound molto più roccioso e metal, abbandonando le varie sfumature sonore che avevano caratterizzato il precedente disco. A giudizio di chi scrive, questo è un peccato: la proposta degli esteuropei finisce così per banalizzarsi e standardizzarsi, e se magari il pubblico degli interessanti così diventa più ampio, il valore intrinseco della loro proposta – che resta di buon livello, sia chiaro – inevitabilmente cala. Heavy/power aggressivo ma contemporaneamente ritmato e melodico per “Metal Hell”, che ha qualcosa dei vecchi Primal Fear; ruvida “Battle Cry”, con una Aura Danciulescu aggressiva come non mai, e in questo caso vengono subito in mente i Crystal Viper. “Loose Cannon”, con il suo testo piratesco, si presta bene a un heavy metal più grezzo e cadenzato, con il basso della new entry Rene Nistor a dominare in larghi passaggi; “High in the Sky” è un canto sofferto ed epico, mentre la potente “The Heretic” ha decisi passaggi marziali e un bell’approccio ruvido da parte di Aura. L’unico brano che inclina all’hard’n’heavy così presente nell’album precedente è la scanzonata “Daddy’s lil Monster”; in chiusura, un godibile riff incornicia “Scarlets united”, inno autocelebrativo (dotato anche di buone tastiere) per coinvolgere i fans. “Stormbreaker” porta comunque a casa un buon voto, ma molto è andato perso per strada.

(René Urkus) Voto: 7/10

Attenzione / Warning

È vietato copiare, riprodurre, ripubblicare, pubblicare, visualizzare pubblicamente, codificare, tradurre, trasmettere o distribuire qualsiasi parte o contenuto di questo articolo senza previo consenso scritto da parte di METALHEAD.IT. È tuttavia liberamente consentito pubblicare un link diretto a questo articolo sui vostro canali e social network.

It's forbidden to copy, take screenshot, repost, publish, broadcast, show in public, encode, translate, transmit or distribute any section or content of this article without a written approval by METALHEAD.IT. It's allowed to post or publish a direct link to this article on your channels or social networks.

:

Comments are closed.